Festival di Venezia: Alberto Barbera direttore per altri quattro anni

Festival di Venezia: Alberto Barbera direttore per altri quattro anni

Dopo qualche settimana dalla conclusione del Festival di Venezia 2020, arriva un importante annuncio per il futuro del festival cinematografico più antico del mondo. Come si legge sul sito ufficiale della Biennale, Alberto Barbera è stato confermato Direttore Artistico della manifestazione fino al 2024. Un rinnovo di contratto per quattro anni che dà stabilità a un festival in continua crescita e che anche in piena emergenza COVID si è dimostrato un punto di riferimento assoluto per l’intero settore. Insieme ad Alberto Barbera, sono stati nominati anche i direttori artistici per i settori Danza, Musica e Teatro della Biennale per il quadriennio 2021-2024, che saranno rispettivamente Wayne McGregor, Lucia Ronchetti e ricci/forte (Stefano Ricci e Gianni Forte).

Alberto Barbera Direttore Artistico del Festival di Venezia fino al 2024

Alberto Barbera
Alberto Barbera sul red carpet del Festival di Venezia

Barbera è stato direttore del Festival di Venezia per un primo mandato dal dicembre 1998 al marzo 2002. Dal 2002 al 2006 è stato co-direttore di RING! Festival della Critica di Alessandria. Nel 2002 è divenuto consulente per il Museo Nazionale del Cinema di Torino e da giugno 2004 sino a dicembre 2016 ne è stato il Direttore. Dal 2012 è nuovamente Direttore del Festival di Venezia, di cui ha progressivamente aumentato fama e prestigio internazionale, trovando il connubio ideale fra star internazionali dal sicuro appeal sul pubblico e ricerca su giovani autori e cinema sperimentale.

Nonostante i disagi dovuti alla pandemia, la scorsa edizione del Festival ha presentato a pubblico e addetti ai lavori opere di altissimo livello, fra cui il vincitore del Leone d’Oro Nomadland, il tutto con rigorosi ed efficaci controlli di sicurezza. La conferma dell’ottimo lavoro di Barbera, meritatamente confermato per ulteriori quattro anni, periodo in cui l’industria cinematografica dovrà con ogni probabilità fronteggiare cambiamenti radicali e decisivi per il suo futuro.

Marco Paiano

Marco Paiano