Film horror natalizi Film horror natalizi

Focus

Horror Christmas: 10 film horror natalizi da vedere durante le festività

Pubblicato

il

L’arrivo del Natale coincide con una vera e propria invasione di pellicole a tema (qui abbiamo raccolto le migliori), che prendono inesorabilmente possesso di sale cinematografiche, palinsesti televisivi e visibilità sui principali servizi di streaming. Un turbine di buoni sentimenti e storie rassicuranti, che da una parte ci riconnettono con lo spirito della festività più conosciuta e amata, ma dall’altra possono causare noia e rigetto ai cinefili in cerca di visioni ed emozioni sempre nuove. Fortunatamente, il cinema è in grado di reinventare continuamente se stesso e di contrastare mode e filoni con pellicole diametralmente opposte per atmosfere e tematiche. Per delle festività all’insegna del brivido e della paura, noi di Lost in Cinema abbiamo quindi selezionato per voi una lista di 10 film horror natalizi, che trovate di seguito in ordine cronologico di uscita.

Film horror natalizi: Death House (Theodore Gershuny, 1972)Film horror natalizi

Due vigilie di Natale, distanziate fra loro di 20 anni, sono l’ambientazione di Death House (Silent Night, Bloody Night in originale), film di Theodore Gershuny che contiene al suo interno molti elementi e meccanismi narrativi tipici del successivo filone degli horror slasher, che emergerà due anni più tardi con Black Christmas (di cui parleremo fra poco) per poi trovare la definitiva esplosione con la pietra miliare di John Carpenter Halloween – La notte delle streghe. Dopo un suggestivo prologo, lo spettatore viene trascinato in una torbida e misteriosa storia, ambientata in una sperduta cittadina della provincia americana e incentrata sulla classica sinistra e isolata villa, assediata da un enigmatico e pericoloso figuro.

Fra angoscianti personaggi di contorno, dirompenti scariche di una violenza lontana dallo splatter ma decisamente efficace e le ben calibrate rivelazioni sui dettagli della storia (memorabile in tal senso un flashback rivelatore nella parte conclusiva del film), Death House offre attraverso il brivido e l’orrore uno spaccato di un’America torva e omertosa, antesignano di un modo di amalgamare intrattenimento e analisi della società che farà la fortuna del genere negli anni successivi. Un film purtroppo spesso dimenticato, che oggi possiamo recuperare e rivalutare grazie a un’accurata edizione Home Video realizzata da Penny Video per la sua collana Opium Visions.

Film horror natalizi: Black Christmas (Bob Clark, 1974)Film horror natalizi

Come vi abbiamo anticipato poco fa, Black Christmas (Un Natale rosso sangue il sottotitolo italiano) è una pietra miliare non solo del piccolo filone dei film horror natalizi, ma dell’intero cinema dell’orrore. Bob Clark fonde la tradizione del genere, la disinibizione sessuale femminile che pochi anni dopo esalterà nei primi due goliardici capitoli di Porky’s e alcuni elementi che diventeranno in seguito pilastri dello slasher, come la presenza di un misterioso assassino che uccide in serie e senza alcun apparente motivo, la soggettiva del killer, l’utilizzo del suono come suggestivo e sinistro accompagnamento e le improvvise esplosioni di brutalità, centrando un’opera di grande tensione e suspense, attraversata da un cinico humour nero e da uno spirito fortemente ribelle e dissacratorio (sono presenti numerosi riferimenti al sesso e all’aborto).

La notte di Natale in un dormitorio femminile è l’incipit di un horror dalla storia semplice e lineare, ma fortemente innovativo per il suo modo di contrapporre morte e sacralità, tradizione ed emancipazione, violenza e mistero. Un Natale segnato da un assassino senza nome e senza volto, di cui sentiamo il respiro, i passi e la voce in terrificanti telefonate, ma di cui non riusciamo mai a comprendere il piano e il movente. Un grande film dell’orrore, esaltato da personaggi efficaci, tematiche forti per l’epoca e un finale tanto agghiacciante quanto evasivo, che chiude nel migliore dei modi una delle più morbose e controverse messe in scena del Natale.

Film horror natalizi: Christmas Evil (Lewis Jackson, 1980)

Film horror natalizi

Fra i film horror natalizi, merita sicuramente una menzione Christmas Evil, slasher atipico e fortemente virato sull’introspezione psicologica del protagonista. Il Natale e nello specifico la figura di Babbo Natale diventano per Harry Stadling (uno straordinario Brandon Maggart) una vera a propria ossessione, a causa di amplesso visto da bambino fra la madre e il padre, travestito proprio come la classica icona natalizia. L’episodio, apparentemente innocuo, lascia segni indelebili in Harry, portandolo da adulto a un insoddisfacente e ripetitivo lavoro in una fabbrica di giocattoli, a una chiusura totale verso il prossimo e allo sviluppo di una vera e propria fissazione sulla figura di Babbo Natale, che decide di impersonare, distinguendo addirittura i bambini buoni da quelli cattivi.

È l’inizio di un torbido e terrificante viaggio negli abissi della mente umana, caratterizzato da una progressione di distruzione e violenza e dall’immedesimazione sempre più folle ed estrema del protagonista in Babbo Natale, sottovalutata dalle persone a contatto con Harry a causa dell’approssimarsi della celebre festività e dalla diffusione sfrenata dello spirito natalizio. Un memorabile finale, sospeso fra sogno, catarsi e ossessione suggella un horror inconsueto e indimenticabile, in cui la violenza cammina a braccetto con lo struggente racconto di un’autodistruzione e una toccante riflessione sull’emarginazione sociale.

Film horror natalizi: Natale di sangue (Charles E. Sellier Jr., 1984)Film horror natalizi

Continuiamo il nostro excursus fra i film horror natalizi con Natale di sangue (Silent Night, Deadly Night in originale), anch’esso incentrato su un controverso rapporto fra il protagonista e la figura di Babbo Natale. La causa scatenante in questo caso è il terribile assassinio dei genitori da parte di un criminale travestito da Babbo Natale, che porta il protagonista Billy Chapman al trasferimento in un rigido orfanotrofio e allo sviluppo di una vera e propria fobia verso questo simbolo del Natale, accentuato dalla severa educazione impartitagli dalle suore dell’istituto, basata sull’espiazione delle colpe tramite dolorose e umilianti punizioni corporali.

Proprio nel momento in cui le cose sembrano migliorare per Billy, lanciato nel suo primo onesto e appagante lavoro in un negozio di giocattoli, il Natale arriva a presentare il suo conto, tramite l’obbligo da parte del suo capo a vestire i panni del temuto Babbo Natale. Comincia così una folle e distruttiva spirale di violenza, venata da un morboso e spudorato erotismo e dall’esplorazione della più irrefrenabile paura e della più cieca voglia di vendetta. Un altro cult dimenticato, da recuperare per vedere sotto un’altra ottica la festa più amata e per riflettere sui danni causati alla psiche da gravi traumi infantili.

Film horror natalizi: Gremlins (Joe Dante, 1984)

Film horror natalizi

Arriviamo a un vero e proprio cult dei nati e cresciuti a cavallo fra anni ’80 e ’90, ovvero Gremlins di Joe Dante. Una commedia dell’orrore caratterizzato da uno humour nerissimo e da un tocco di nostalgia e rispetto per i grandi classici della fantascienza del passato, che muove i propri passi proprio nel giorno di Natale. Gli indimenticabili mostriciattoli protagonisti del film (ricordate: mai esporli alla luce, mai bagnarli e mai dargli da mangiare dopo la mezzanotte) sono infatti il dono natalizio fatto dal padre bonario ma distratto al piccolo Billy, nonché causa di una lunga scia di terrore e morte.

In un’epoca segnata dalle atmosfere sognanti e rassicuranti, Gremlins stupisce per una narrazione fresca, irriverente e ricca di spunti originali, che mette alla berlina l’ipocrisia e l’artificiosità di una parte di società americana in un concentrato di gag e scene memorabili capace di accontentare sia i piccini in cerca dei primi brividi che gli adulti alla caccia di un intrattenimento più maturo e impertinente.

Film horror natalizi: Santa’s Slay (David Steiman, 2005)Film horror natalizi

Il celebre wrestler Bill Goldberg è il protagonista di una demoniaca rilettura della figura di Babbo Natale, presentata in questo caso come una creatura maligna nata da un rapporto fra una vergine e il Diavolo in persona (non a caso Santa è anagramma di Satan) e costretta da una scommessa persa a seppellire i suoi istinti sanguinari e a consegnare regali ai bambini per 1000 lunghi anni. Il conto alla rovescia arriva però alla conclusione, dando il via a una lunga serie di atrocità e omicidi perpetrati da uno spaventoso energumeno che fino a poco prima era costretto a fare da cerimoniere nella celebrazione della bontà e dell’altruismo.

Santa’s Slay si rivela così divertente e consigliabile per il suo essere fortemente corrosivo e irriverente nei confronti del classico spirito natalizio, nonostante qualche incertezza a livello di sceneggiatura e una certa banalità registica lo rendano più vicino a un B-Movie che a un cult, più grottesco che splatter e in definitiva molto più commedia che film horror.

Film horror natalizi: The Children (Tom Shankland, 2008)Film horror natalizi

Fra i film horror natalizi che vi consigliamo, non poteva mancare The Children, pellicola britannica passata ingiustamente pressoché inosservata nel nostro Paese ma fra le più inquietanti partorite dal cinema europeo negli ultimi anni. Il Natale in questo caso è un espediente narrativo per riunire due sorelle, i rispettivi compagni e i loro numerosi bambini sotto lo stesso tetto, in una villetta isolata in mezzo alla neve, scesa copiosa a imbiancare il panorama ma pronta a essere sporcata da una scia di sangue.

Traendo spunto e ispirazione da caposaldi del genere come La cosa, Omen e Il villaggio dei dannati, Tom Shankland mette in scena un horror asfissiante ed estremamente violento, con i bambini protagonisti e portatori di una minaccia invisibile ma palpabile, che semina morte e distruzione. Un film diretto con maestria e sicurezza, con un occhio di riguardo alla psicologia dei personaggi e alle dinamiche instauratesi fra di loro, arricchito da un finale prevedibile ma assolutamente raggelante.

Trasporto eccezionale – Un racconto di Natale (Jalmari Helander, 2010)Trasporto eccezionale - Un racconto di Natale

Dalla fredda Finlandia, supposta patria del personaggio di Babbo Natale, arriva un’altra formidabile rilettura del mito di questa iconica figura, basato su racconti popolari di alcuni popoli che lo dipingono come un demone capace delle peggiori nefandezze, ben lontano dall’immagine bonaria creata in Occidente. Con pochi soldi e un impiego degli effetti speciali ridotto al minimo indispensabile, Jalmari Helander dà così vita a una favola nerissima che unisce tradizione e orrore, senza risparmiare qualche decisa stilettata agli Stati Uniti, dipinti (non senza qualche ragione) come un popolo deciso a sfruttare le tradizioni altrui per meri fini economici e politici.

Il risultato è una favola dell’orrore immersa nei ghiacci, capace di conquistare sia gli adulti che i bambini, grazie a un livello di tensione sempre alto, a qualche ben congegnato e abilmente sfruttato colpo di scena e alla geniale figura di un Babbo Natale vecchio e malandato, ma anche terribilmente minaccioso, risvegliato dal suo sonno secolare nella cavità di una montagna. Ciliegina sulla torta il finale, che chiude il cerchio della storia in modo ironico e spiazzante.

Red Christmas (Craig Anderson, 2016)Red Christmas

Ci spostiamo in Australia per un altro horror estremamente violento e angosciante, innescato da quella che appare come la più classica delle riunioni natalizie familiari. Una famiglia decisamente atipica, segnata dal lutto, dall’estremismo antiabortista, dalla sindrome di down da cui è afflitto uno dei membri e da una tangibile tensione di fondo. Una miscela esplosiva che viene incendiata dall’arrivo di un losco figuro incappucciato, incerto nelle parole e nei ragionamenti ma decisamente abile a menare le mani, animato da un rancore mai sopito e da un bisogno di essere accettato che arriva da molto lontano.

È l’inizio di un vorticoso slasher natalizio, che accompagna una sorprendente spettacolarizzazione della violenza al trattamento indelicato, ma estremamente sincero, di temi complessi come l’aborto, l’abbandono e la menomazione fisica. Il risultato è una pellicola eccessiva e spericolata, che preme il piede sull’acceleratore senza mai alzarlo e trascinando lo spettatore in un terrificante e sanguinolento incubo natalizio, che, pur con abbondanti forzature ed esagerazioni, tiene con il fiato sospeso fino all’ultimo secondo, chiudendo circolarmente il suo folgorante arco narrativo.

Better Watch Out (Chris Peckover, 2016)Better Watch Out

Concludiamo il nostro viaggio all’interno dei film horror natalizi con Better Watch Out, sorprendente gioiellino indipendente co-prodotto da Stati Uniti e Australia, attualmente disponibile su Chili. Chris Peckover affianca ai due giovani protagonisti di The Visit Olivia DeJonge ed Ed Oxenbould il sorprendente Levi Miller, dando vita a una brillante rilettura del filone dell’Home Invasion, che gioca continuamente con le emozioni e le aspettative dello spettatore, in una geniale rielaborazione di archetipi e meccanismi narrativi tipici del genere.

L’atmosfera natalizia diventa l’occasione per il piccolo e precoce Luke di farsi avanti con la sua splendida babysitter Ashley, in procinto di andarsene dalla città e troncare per sempre il loro rapporto fatto di amicizia e complicità. Ma le cose non vanno come sperato, e l’arrivo di un inquietante personaggio dà il via a una torbida spirale di paura, violenza e perversione. Le luci di Natale, le case innevate della borghesia e i canti pastorali diventano così la contrastante cornice di un vero e proprio bagno di sangue, condotto con intelligenza e grande rispetto per lo spettatore da un regista decisamente promettente.

Pubblicità

Focus

Chaos Walking: in home video il film con Daisy Ridley e Tom Holland

Pubblicato

il

Chaos Walking

Dal 9 giugno è disponibile nei principali store fisici e online l’edizione home video di Chaos Walking, nuovo film di Doug Liman forte di un cast di stelle del calibro di Daisy RidleyTom HollandMads MikkelsenDemián BichirCynthia ErivoNick JonasKurt SutterDavid Oyelowo.

Siamo di fronte a un classico young adult di genere distopico, sulla scia dei vari Hunger Games e Divergent, in cui i giovani protagonisti del Marvel Cinematic Universe e di Star Wars si trovano in un cupo futuro lontano dalla Terra, dove le donne sono state decimate e i pensieri dei superstiti prendono forma in una strana nuvola colorata, chiamata Rumore. Il giovane protagonista Todd (Holland) si trova ad avere per la prima volta a che fare con una donna quando sul pianeta di Nuovo Mondo arriva Viola (Ridley), che diventa però oggetto delle attenzioni dello spietato sindaco del luogo Prentiss, interpretato da Mads Mikkelsen. Todd deve quindi cercare di mettere in salvo Viola, e nel farlo scopre che le cose non stanno esattamente come crede.

Chaos Walking: le edizioni home video
Chaos Walking

Chaos Walking arriva in home video in due edizioni targate Eagle Pictures. Quella DVD contiene le tracce audio italiana e inglese in Dolby Digital 5.1, oltre a circa 54 minuti di contenuti extra. L’edizione Blu-Ray può invece contare su un audio DTS HD MASTER 5.1 e su ben 140 minuti di contenuti extra. Quest’ultima edizione è certamente preferibile, in quanto ci permette di toccare con mano il notevole lavoro fatto sugli effetti speciali, in particolare sul Rumore che contraddistingue il distopico Nuovo Mondo di Chaos Walking. Decisamente efficace anche il comparto sonoro, che permette un’esperienza ancora più immersiva, soprattutto nelle sequenze più concitate.

I contenuti extra

Entrambe le edizioni contengono una traccia audio con il commento del regista, in versione non sottotitolata. Doug Liman è anche il protagonista de Il rumore del regista, filmato di circa 17 minuti in cui scopriamo i segreti della genesi e della lavorazione del film. Abbiamo poi La fonte del silenzio, in cui Daisy Ridley offre il suo punto di vista sulla lavorazione di Chaos Walking e in particolare sui reshoot che si sono resi necessari nel 2019, due anni dopo le riprese principali. Ne I cittadini di Prentisstown, anche gli altri interpreti del film dicono la loro sulla realizzazione di questo imponente progetto, dal budget totale di circa 100 milioni di dollari. I pensieri interiori si sofferma invece sulla trilogia letteraria di Patrick Ness, coinvolto anche nella realizzazione del film, in qualità di co-sceneggiatore.

Ne L’approccio visivo al film, il direttore della fotografia Ben Seresin commenta le sue scelte, regalandoci un interessante spaccato della lavorazione dietro a un grande progetto nel panorama dell’intrattenimento contemporaneo. Con i filmati I compositori commentano la scena FarbranchI compositori commentano la scena Attacco alla città, gli autori della colonna sonora Marco Beltrami e Brandon Roberts parlano invece del lavoro che hanno svolto su alcune scene chiave del film. In esclusiva per l’edizione Blu-Ray di Chaos Walking, troviamo infine ben 43 minuti di scene tagliate, con e senza commento, che c aiutano a comprendere le numerose scelte, talvolta anche dolorose, che è necessario fare in fase di montaggio.

Dal 9 giugno, potete acquistare il DVD o il Blu-ray di Chaos Walking a questo link su Amazon.

Continua a leggere

Focus

Netflix: tutte le nuove uscite in arrivo a giugno 2021

Pubblicato

il

Summertime

Mese di grandi novità in casa Netflix. A giugno torneranno infatti degli show di punta della piattaforma come Summertime, Lupin ed Elite, mentre debutterà la serie thriller sci-fi Katla. Grande attesa anche per i film originali Netflix AwakeSelva trágica, mentre gli amanti del trash potranno contare sulla seconda stagione del reality Too Hot to Handle. Di seguito, l’elenco completo delle uscite Netflix di giugno.

Tutto ciò che vedremo a maggio 2021 su Netflix

Netflix

1 giugno

  • Believe Me: The Abduction of Lisa McVey (film non originale)
  • Murder at 1600 – Delitto alla Casa Bianca (film non originale)
  • Mortal Kombat (film non originale)
  • Mortal Kombat – Distruzione totale (film non originale)
  • La giusta causa (film non originale)
  • Austin Powers – La spia che ci provava (film non originale)
  • Il viaggio delle ragazze (film non originale)
  • Il figlio di Babbo Natale (film non originale)
  • Startup (serie non originale, stagioni 1-3)
  • Ride Your Wave (animazione non originale)
  • Seven Days War (animazione non originale)
  • Akudama Drive (serie animata non originale, stagione 1)
  • Gli Octonauti (serie animata non originale, stagione 1)
  • Il trenino Thomas (serie animata non originale, stagione 24)
  • Thomas & Friends: The Royal Engine (animazione non originale)
  • Il trenino Thomas: Macchine Meravigliose: Il mondo di domani (animazione non originale)
  • Il trenino Thomas: Macchine Meravigliose: La fiera della tecnologia (animazione non originale)
  • Super Monsters: C’era una volta una fiaba (animazione originale)
  • Married to Medicine (show originale, stagione 2)
  • Buchi neri: ai limiti della conoscenza (documentario non originale)

2 giugno

  • Carnaval (film originale)
  • Sophie seeks 7 (film non originale)
  • Unfinished Time (documentario originale)

3 giugno

  • Summertime (serie originale, stagione 2)
  • Pretty Guardian Sailor Moon Eternal – Il film (anime originale)
  • Dancing Queens (film originale)
  • Alan Saldaña: Encarcelado (stand-up comedy originale)
  • Creator’s File: GOLD (show originale, stagione 1)

4 giugno

  • Sweet Tooth (serie originale, stagione 1)
  • Feel Good (serie originale, stagione 2)
  • Sweet & Sour (film originale)
  • Xtremo (film originale)
  • Trippin’ with the Kandasamys (film originale)
  • Human: il mondo dentro di noi (serie documentario non originale, stagione 1)
  • Superare i limiti: La scienza del nostro pianeta (documentario originale)

5 giugno

  • Kitty Love: evviva i gatti! (documentario originale)

9 giugno

  • Awake (film originale)
  • Selva trágica (film originale)
  • Chic! (film non originale)
  • Alla ricerca del fritto perfetto (show originale, stagione 1)

10 giugno

  • Trese – Detective delle tenebre (serie animata originale, stagione 1)
  • Locombianos (stand-up comedy originale)

11 giugno

  • Lupin (serie originale, parte 2)
  • Il drago dei desideri (film originale)
  • Skater Girl (film originale)

13 giugno

  • The LEGO Movie 2: Una nuova avventura (film non originale)
  • Il corriere – The Mule (film non originale)

14 giugno

  • Elite Storie Brevi – Guzmán Caye Rebe (serie originale)

15 giugno

  • Elite Storie Brevi – Nadia Guzmán (serie originale)
  • Song One (film non originale)
  • Workin’ Moms (serie originale, stagione 2)
  • Headspace: Rilassare la mente (documentario originale)
  • La cittadina canterina (serie animata originale, stagione 2)

16 giugno

  • Elite Storie Brevi – Omar Ander Alexis (serie originale)
  • Law School (serie originale, stagione 1)
  • Il villaggio dei pinguini (serie documentario originale, stagione 1)

17 giugno

  • Elite Storie Brevi – Carla Samuel (serie originale)
  • Black Summer (serie originale, stagione 2)
  • Ali & Ratu Ratu Queens (film originale)
  • Katla (serie originale, stagione 1)
  • The Gift (serie originale, stagione 3)

18 giugno

  • Elite (serie originale, stagione 4)
  • Un padre (film originale)
  • Jagame Thandhiram (film originale)
  • A Family (film originale)
  • So Not Worth It (serie non originale, stagione 1)
  • Le case vacanza più incredibili del mondo (reality originale, stagione 1)

23 giugno

  • Too Hot to Handle (show originale, stagione 2)
  • Sembrava perfetto… e invece (film originale)
  • La casa de las flores: Il film (film originale)

24 giugno

  • Il regista nudo (serie originale, stagione 2)
  • Jiva! (serie originale, stagione 2)
  • Godzilla: Singular Point (serie animata non originale, stagione 2)

25 giugno

  • Sex/Life (serie originale, stagione 1)

28 giugno

  • The Seven Deadly Sins: Dragon’s Judgement (anime originale)

30 giugno

  • America: Il film (film originale)
Continua a leggere

Focus

Disney+: tutte le nuove uscite in arrivo a giugno 2021

Pubblicato

il

Luca

Anche per giugno, Disney+ ha in serbo per i propri abbonati diverse novità, in grado di soddisfare tutti i gusti e tutte le età. Torna la Pixar con Luca, primo film ambientato in Italia della celeberrima casa di animazione, che sarà disponibile in esclusiva sulla piattaforma. torna però anche il Marvel Cinematic Universe con Loki, serie con il dio dell’Inganno di Tom Hiddleston che debutterà il prossimo 9 giugno. Fra i progetti non originali, trova spazio anche la celeberrima serie italiana Boris, le cui prime tre stagioni, in attesa della produzione della quarta, saranno disponibili su Disney+ a partire dal prossimo 25 giugno.

Gioia anche per i fan di Star Wars, che potranno contare sull’uscita di Star Wars Vintage: una collezione imperdibile composta da L’Avventura degli Ewoks, Star Wars Vintage: Il Ritorno degli Ewoks, Stars Wars Vintage: Clone Wars 2D Micro-Series, Star Wars Vintage: Droids, Star Wars Vintage: Ewoks e Star Wars Vintage: Story of the Faithful Wookiee. Di seguito, le sinossi delle principali uscite e l’elenco completo di quello che vedremo a giugno su Disney+.

Genius: Aretha, dal 4 giugno su Disney+

Genius: Aretha

Credit: National Geographic/Richard DuCree

Genius è l’acclamata serie antologica di National Geographic che porta sullo schermo le affascinanti storie dei più brillanti innovatori del mondo, i loro straordinari successi con le loro volubili, appassionate e complesse relazioni personali. Dopo Albert Einstein e Pablo Picasso, questa terza stagione esplora il genio musicale e l’incomparabile carriera di Aretha Franklin, così come l’enorme influenza che ha avuto sulla musica e sulla cultura di tutto il mondo. Aretha Franklin è stata un prodigio del gospel, una schietta sostenitrice dei diritti civili ed è considerata la più grande cantante degli ultimi 50 anni, con innumerevoli premi ricevuti durante la sua carriera.

Aretha Franklin è interpretata dalla vincitrice dei Tony, Emmy e GRAMMY Award Cynthia Erivo (Harriet, Il colore viola), mentre il vincitore di un Emmy Courtney B Vance (American Crime Story) ricopre il ruolo del padre di Aretha, CL Franklin. Genius: Aretha è la prima e unica serie autorizzata sulla vita dell’universalmente acclamata Regina del Soul.

4 giugno: Summer Camp

Disney+

Dopo aver acquistato dai fratelli Ross il campeggio Kikiwaka per un dollaro, Lou si sta adattando ai suoi nuovi doveri di direttrice del campeggio con il suo solito entusiasmo sopra le righe ed è felice di riunirsi con i campeggiatori Destiny, Finn e Matteo, che sono tornati per un’altra estate emozionante piena di divertimento e amicizia. Lou accoglie anche alcuni volti nuovi, tra cui il consigliere Noah, un ottimista ed entusiasta attore di Hollywood; Ava, una tenace consigliera proveniente dalla grande città e Gwen, una nuova eccentrica campeggiatrice che ha trascorso tutta la sua vita “fuori dal mondo”.

Di nuovo noi, dal 4 giugno su Disney+

Di nuovo noi

In una città vivace, movimentata e dal ritmo pulsante, un uomo anziano e sua moglie, giovane di spirito, riaccendono la loro passione giovanile per la vita e l’uno per l’altra, in una notte magica. Gli anni svaniscono mentre la gioia di ballare li trasporta attraverso l’emozionante paesaggio urbano della loro giovinezza e fa rivivere teneri ricordi e ambizioni. Il regista/sceneggiatore Zach Parrish (capo dell’animazione per Big Hero 6 e regista di Puddles, del programma Corto Circuito di Disney Animation, ora disponibile su Disney+) attinge a temi personali, osservazioni familiari e all’amore per la danza, e unisce le forze con i premiati coreografi/ballerini Keone e Mari Madrid (campioni di “World of Dance”) e con l’acclamata compositrice Pinar Toprak (Captain Marvel) per creare questa sperimentale storia fantastica musicale.

Brad Simonsen, produttore associato di Big Hero 6, Zootropolis e Ralph Spacca Internet, è il produttore; mentre Jennifer Lee, chief creative officer di Walt Disney Animation Studios, è la produttrice esecutiva.

4 giugno: Raya e l’ultimo drago

Raya e l’ultimo drago

Diretto da Don Hall (Big Hero 6) e Carlos López Estrada (Blindspotting) e prodotto da Osnat Shurer (Oceania) e Peter Del Vecho (Frozen – Il Regno di Ghiaccio, Frozen 2 – Il Segreto di Arendelle), Raya e l’Ultimo Drago trae ispirazione dalle culture e dai popoli dell’Asia sudorientale. Il film viaggia nel fantastico mondo di Kumandra, dove molto tempo fa umani e draghi vivevano insieme in armonia. Ma quando una forza malvagia ha minacciato la loro terra, i draghi si sono sacrificati per salvare l’umanità. Ora, 500 anni dopo, quella stessa forza malvagia è tornata e Raya, una guerriera solitaria, avrà il compito di trovare l’ultimo leggendario drago per riunire il suo popolo diviso. Durante il suo viaggio, imparerà che non basta un drago per salvare il mondo, ci vorrà anche fiducia e lavoro di squadra.

9 giugno: Loki

Loki

Loki segue le vicende del dio dell’Inganno quando esce dall’ombra di suo fratello, in una nuova serie che si svolge dopo gli eventi di Avengers: Endgame. Tom Hiddleston torna nei panni del protagonista, insieme a Owen Wilson, Gugu Mbatha- Raw, Sophia Di Martino, Wunmi Mosaku e Richard E. Grant. Kate Herron è la regista, mentre Michael Waldron è il capo sceneggiatore.

Zenimation: dall’11 giugno su Disney+

Disney+

Ritorna con la seconda stagione Zenimation, serie che crea un’esperienza di consapevolezza attraverso l’uso di paesaggi sonori con scene dai film senza tempo dei Walt Disney Animation Studios. I nuovi episodi presentano momenti provenienti da oltre otto decadi di acclamati lungometraggi d’animazione. Sono presenti scene dal primo film Disney, Biancaneve e i sette nani, fino all’ultimo film d’animazione degli Studios, Raya e l’Ultimo Drago. Stacca la spina, rilassati e rinfresca i tuoi sensi con un’esperienza uditiva senza precedenti: Zenimation rende omaggio agli artisti dell’immagine e del suono che hanno creato l’eredità dei film Disney Animation. La serie è creata e curata da David Bess mentre Amy Astley è la produttrice esecutiva.

Luca: dal 18 giugno su Disney+

Luca

Ambientato in una splendida città di mare della Riviera italiana, l’originale film d’animazione è la storia di un giovane ragazzo che vive un’esperienza di crescita personale durante un’indimenticabile estate contornata da gelati, pasta e infinite corse in scooter. Luca condivide queste avventure con il suo nuovo migliore amico, ma tutto il divertimento è minacciato da un segreto profondo: lui in realtà è un mostro marino di un altro mondo situato appena sotto la superficie dell’acqua.

Dal 25 giugno su Disney+ La misteriosa accademia dei giovani geni

Disney+

Dopo aver vinto una competizione per una borsa di studio, quattro bambini prodigio vengono reclutati dal bizzarro Signor Benedict per una pericolosa missione per salvare il mondo da una crisi globale, conosciuta come L’Emergenza. Reynie, Sticky, Kate e Constance devono infiltrarsi nel misterioso Istituto per l’apprendimento della Veritas e dell’Illuminazione per scoprire la verità che si nasconde dietro la crisi. Quando il preside, il sofisticato Dottor Curtain, viene identificato come il probabile responsabile di questo panico mondiale, i ragazzi de Il Misterioso Club Benedict devono escogitare un piano per sconfiggerlo.

25 giugno: Wolfgang

Wolfgang

Wolfgang è un documentario che racconta la storia di Wolfgang Puck, un uomo che ha superato gli ostacoli di un’infanzia travagliata diventando, grazie alla sua perseveranza, uno degli chef più prolifici del nostro tempo oltre che un volto noto in tutto il mondo. Wolfgang Puck ha cambiato la percezione di ciò che significa essere uno chef e ha inventato una American cuisine completamente nuova.

Tutto quello che vedremo a giugno su Disney+

4 giugno

  • Raya e l’ultimo drago (film originale)
  • Genius: Aretha (serie originale)
  • Di nuovo noi (film originale)
  • Summer Camp (serie originale, stagione 3)
  • American Housewife (serie non originale, stagione 4)
  • Emergence (serie non originale, stagione 4)

9 giugno

  • Loki (serie originale, stagione 1)

11 giugno

  • Zenimation (serie originale, stagione 2)
  • The Gloaming – Le ore più buie (serie originale, stagione 1)
  • Solar Opposites (serie originale, stagione 2)
  • The Killing (serie non originale, stagioni 1-4)
  • Peppa Pig (serie non originale, stagioni 1-2-3)

18 giugno

  • Luca (film originale)
  • Love, Victor (serie originale, stagione 2)
  • Life in pieces (serie non originale, stagioni 1-4)
  • Star Wars Vintage Titles
  • Elena di Avalor (serie non originale, stagione 1)

25 giugno

  • La misteriosa accademia dei giovani geni (film originale)
  • Wolfgang (documentario originale)
  • Pride (serie documentario originale)
  • Boris (serie non originale, stagioni 1-2-3)

Altri titoli in arrivo a giugno su Disney+

  • Giulia
  • Lassù qualcuno è impazzito
  • Butch Cassidy
  • Billy Buthgate – A scuola di gangster
  • Le ragazze del Coyote Ugly
  • Il volo della fenice
  • Glee: The 3D Concert Movie
  • Monuments Men
  • Storia di una ladra di libri
  • The Counselor – Il procuratore
  • Behind Enemy Lines – Dietro le linee nemiche
  • Gli intrighi del potere – Nixon
  • Il coraggio della verità
  • Juno
Continua a leggere
Pubblicità