Noi: secondo una teoria, il film sarebbe connesso alla saga di Halloween

Noi: secondo una teoria, il film sarebbe connesso alla saga di Halloween

Il nuovo film di Jordan Peele Noi (qui la nostra recensione) sta indubbiamente catalizzando il dibattito cinematografico, stimolando all’approfondimento della vicenda e alla formulazione di svariate teorie, molte delle quali decisamente bizzarre. Una di queste, lega il nuovo disturbante lavoro di Peele a un caposaldo del genere horror, ovvero Halloween di John Carpenter. In molti avranno certamente visto dei richiami fra le due opere, come le tute a tinta unita dei doppelgänger simili a quella indossata da Michael Myers o le  maschere che vediamo nel film di Peele, terrorizzanti nonostante la loro semplicità, come quella del celeberrimo villain del film di Carpenter. Un utente Reddit si è però spinto molto più avanti, elaborando un’articolata teoria che inserirebbe i due film nel medesimo universo cinematografico.

Prima di continuare con la spiegazione di questa teoria, invitiamo chi non ha ancora visto Noi a non procedere con la lettura, per non incappare in fastidiosi spoiler sugli eventi del film di Jordan Peele.

Noi: anche Michael Myers è un doppelgänger?Noi

Prima di procedere oltre, partiamo dai fatti. In un video per il New York Times disponibile su YouTube, Jordan Peele ha espressamente citato Halloween come fonte di ispirazione per la scena in cui la famiglia di Adelaide e i cosiddetti “legati” (dall’inglese tethered) si incontrano. Lo stesso regista, in un’intervista sul red carpet di Noi, ha nuovamente citato il protagonista del film di Carpenter in relazione ai conigli presenti nel suo ultimo lavoro, esprimendosi in questi termini:

I conigli dovrebbero essere carini. E sulla carta sono adorabili, adorabili conigli. Ma vi siete mai avvicinati a un coniglio? Nei loro occhi puoi vedere la sociopatia. Se metti un cervello di coniglio in un corpo umano, hai Michael Myers. I conigli non hanno empatia.

Per quanto intriganti, queste dichiarazioni non bastano però a sostenere che anche Michael Myers sia un legato. A questo punto interviene l’utente Reddit Kanti_BlackWings, che si aggancia esplicitamente al prologo di Halloween, in cui vediamo il demoniaco Myers, ancora bambino, uccidere la sorella a coltellate. Secondo questa teoria, l’imprevedibile e violento comportamento del bambino deriverebbe dal fatto che egli sia stato sostituito da un legato poco prima, durante il classico gioco del dolcetto o scherzetto diventato ormai un simbolo della notte di Halloween. L’ipotesi sarebbe rafforzata dal fatto che non sentiamo mai parlare Michael Myers, il quale si esprime soltanto a grugniti e dimostra le stesse tendenze omicide dei legati, infuriati per essere stati reclusi nei tunnel sotterranei degli Stati Uniti per decenni.

Il ruolo dei tunnel sotterranei

Halloween - La notte delle streghe

L’utente Kanti_BlackWings non si ferma qui. Scorrendo la storia della saga di Myers e arrivando fino ad Halloween – La resurrezione, possiamo notare un’altra intrigante connessione con Noi. Nel film del 2002, viene infatti rivelato che sotto la casa Myers esiste un sistema di tunnel che porta al seminterrato, che ricorda quello in cui vediamo imprigionati i legati nell’ultimo lavoro di Peele. Un’occasione in più per permettere un ipotetico scambio fra il Michael “buono” e una sua versione mefistofelica, cioè quella che abbiamo imparato a conoscere nei vari capitoli della serie.

Altri due indizi sulla connessione fra Noi e la saga di Halloween arrivano dal Dottor Sam Loomis magistralmente interpretato da Donald Pleasence. Lo psichiatra descrive Michael come un essere vuoto, privo di emozioni e di anima, che è proprio il motivo che ha fatto fallire il progetto dei legati di Noi, uguali in tutto e per tutto agli originali tranne che per l’anima. Lo stesso Loomis riesce inoltre a rintracciare Myers grazie a una scatola di fiammiferi, sulla quale è riportata l’immagine di un coniglio e il logo del The Rabbit in Red, nightclub mostrato successivamente anche nel reboot targato Rob Zombie. I conigli rivestono un ruolo importante anche in Noi, in quanto cibo con cui nutrire i legati e riferimento ad altre opere, come Alice nel paese delle meraviglie.

Per quanto bizzarra e forzata, questa teoria è intrigante e suggestiva. Non possiamo sbilanciarci sui legami fra Noi e Halloween, ma possiamo affermare con certezza che il film di Peele sta facendo discutere e riflettere come poche opere recenti, il che non fa che sottolineare il valore di un lavoro complesso e denso di significati.

Condividi sui social
  • 103
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marco Paiano

Fondatore di Lost in Cinema e collaboratore per Cinematographe - Film Is Now ed Empire Italia. Amo il cinema in ogni sua forma, anche quelle meno riuscite. La prendo come viene.