The Irishman The Irishman

Focus

The Irishman e C’era una volta a… Hollywood: un confronto fra i due film

Pubblicato

il

Importante: questo articolo contiene numerosi spoiler su The Irishman di Martin Scorsese e C’era una volta a… Hollywood di Quentin Tarantino. Non proseguite con la lettura se non avete ancora visto i film e non volete incappare in sgradite anticipazioni sulle loro trame.

C’era una volta a… Hollywood e The Irishman: il malinconico ritorno a casa di Quentin Tarantino e Martin Scorsese

C'era una volta a... Hollywood

Invecchiando, si ritorna sempre a casa. Lo sa Quentin Tarantino, che con C’era una volta a… Hollywood ci ha accompagnato in un malinconico viaggio nella sua Los Angeles del 1969, teatro di importanti cambiamenti sociali e culturali, e lo sa anche Martin Scorsese, che attraverso The Irishman ci ha regalato una crepuscolare epopea ambientata nel mondo della malavita organizzata, indissolubilmente legato alla sua formazione e alla sua carriera. Due opere intime e riflessive, uscite a pochi mesi di distanza, nel momento in cui Tarantino si avvicina ai 60 anni e Scorsese vede sempre più prossima la fatidica soglia degli 80. Punti esclamativi e spartiacque di due luminose carriere, destinati a darsi battaglia durante la prossima stagione dei premi.

Se è vero che i film si parlano, C’era una volta a… Hollywood e The Irishman hanno un dialogo fitto, costante, diretto. Innanzitutto, siamo di fronte a due ucronie. Dopo Bastardi senza gloria e Django Unchained, Tarantino concentra la sua sovversiva fantasia sul tristemente noto eccidio di Cielo Drive, utilizzando il cinema anche come mezzo per salvare l’angelica Sharon Tate, purtroppo solo nei confini del suo favolistico racconto. Scorsese non è però da meno. The Irishman è infatti ispirato al saggio L’irlandese. Ho ucciso Jimmy Hoffa, a sua volta basato sulle confidenze di un anziano Frank Sheeran all’autore Charles Brandt. Una fonte che potremmo eufemisticamente definire sospetta, peraltro smentita, soprattutto per quanto riguarda l’uccisione di Jimmy Hoffa, da molte persone vicine al personaggio interpretato da Robert De Niro. Gran parte degli imponenti 210 minuti di Scorsese potrebbero quindi essere consapevolmente alterati, esagerati o inventati.

Il fine di The Irishman e C’era una volta a… Hollywood non è la ricerca della verità storica

The Irishman

Il regista newyorkese compie però, se possibile, un atto ancora più coraggioso di quello del più giovane collega, affrontando un altro assassinio che ha indelebilmente segnato la storia degli Stati Uniti, quello di John Fitzgerald Kennedy. Con un coraggio che non vedevamo dai tempi di JFK – Un caso ancora aperto di Oliver Stone, Scorsese affonda le mani sulle numerose teorie cospirative sull’omicidio Kennedy (per la verità, molto più credibili di ciò a cui siamo abituati), mettendo Lee Harvey Oswald fuori campo e parlando esplicitamente, tramite personaggi di spessore come lo stesso Hoffa, di ritorsione mafiosa per le scelte dell’amministrazione di JFK. Sia per Tarantino, sia per Scorsese, la fantasia e le supposizioni diventano spregiudicatamente testi su cui poggiare il racconto, proprio perché il loro fine non è la ricerca o la riproduzione della verità, quanto piuttosto una riflessione sullo scorrere del tempo e sul passaggio da un’epoca all’altra.

Il cuore di C’era una volta a… Hollywood e The Irishman risiede nel rapporto lavorativo e amicale di una coppia di protagonisti. Da una parte, Leonardo DiCaprio e Brad Pitt, rispettivamente attore in declino e suo sornione stunt-man. Dall’altra, Al Pacino e Robert De Niro, nei panni del leggendario sindacalista Jimmy Hoffa e del sicario di fiducia Sheeran. Quattro degli interpreti più conosciuti e apprezzati, di due generazioni diverse: eternamente giovani (nonostante i 100 anni in due) quelli di Tarantino, ringiovaniti digitalmente quelli di Scorsese. Ed è proprio il lavoro sui volti e sui corpi che gioca un ruolo fondamentale in entrambe le opere.

C’era una volta a… Hollywood e The Irishman sono anche grandi storie di amicizia

C'era una volta a... Hollywood

Tarantino ferma due precisi istanti nel tempo, articolando il racconto in quattro giornate, fra febbraio e agosto 1969. La lucida fotografia della perdita dell’innocenza, sotto i colpi della famiglia Manson, del movimento hippy, ma anche del passaggio a una nuova era dell’industria cinematografica, che i protagonisti del cinema narrativo classico inseguono affannosamente, celando il loro logorio fisico e arrabattandosi fra TV e B-movie, alla ricerca di un posto al sole.

Scorsese usa invece il de-aging dei propri protagonisti per un vero e proprio omaggio funebre al gangster movie. De Niro e Pacino si aggirano come sgraziati fantasmi in un mondo che non esiste più. I loro movimenti senili e impacciati, impietosamente fotografati dal regista in volontario contrasto con le loro sembianze giovanili, raccontano, con il punto di vista di un vecchio dimenticato da tutti, che aspetta in un ospizio la fine dei propri giorni, oltre 50 anni di storie degli Stati Uniti e della criminalità, strettamente legate fra loro.

Ma C’era una volta a… Hollywood e The Irishman sono anche grandi storie di amicizia, che nonostante i punti di contatto si muovono in direzioni opposte. Due rapporti basati sulla fiducia e sul sostegno, in cui a emergere sull’atavica mediocrità dei protagonisti (DiCaprio e De Niro) è il cuore dei personaggi secondari (Pitt e Pacino). Significativo che la lealtà e il sacrificio dello stunt-man Booth schiudano finalmente i cancelli della Hollywood che conta a Dalton, mentre per il fedifrago Sheeran, spietato esecutore di Hoffa, può esistere soltanto una vita di rimorso. Una contrapposizione di punti di vista che si riflette anche sulla atmosfere: Tarantino, come suo solito, rende epiche situazioni ordinarie, come le scaramucce di Cliff con Bruce Lee e la famiglia Manson; Scorsese invece trasforma anche le più importanti esecuzioni in doveri da svolgere, in modo rapido ed essenziale.

Cinema come nostalgica favola

The Irishman

Ciò che unisce questi due monumenti della settima arte è la cinefilia. Tarantino eleva all’ennesima potenza il suo citazionismo, divertendoci con un’infinita serie di omaggi agli spaghetti western, stupendoci con l’immersione di Dalton ne La grande fuga al posto di Steve McQueen e infine scaldandoci il cuore, nel momento in cui la Tate, spettatrice di se stessa, sente proprio in una sala cinematografica il calore del pubblico, nel più dolce e sentito degli omaggi possibili. Scorsese gioca invece con il nostro immaginario, dilatando a dismisura il respiro del racconto, come il Sergio Leone di C’era una volta in America, riprendendo toni e atmosfere del suo Quei bravi ragazzi e sfruttando l’aura sprigionata dai suoi protagonisti. Impossibile non volare con la fantasia e coi ricordi durante gli ultimi intensi momenti fra Sheeran e Hoffa: Noodles che tradisce Michael Corleone, Travis Bickle che fredda spietatamente Carlito Brigante.

Ma forse il significato intrinseco di C’era una volta a… Hollywood e The Irishman è da ricercare in una manciata di movimenti di macchina, come il lento carrello iniziale che ci mostra un decrepito Sheeran in procinto di cominciare la sua confessione, o il volo della camera di Tarantino, fra le luci e i drive-in di Hollywood. Le due opere si concludono in due particolari case: la villa di Cielo Drive, da cui Tarantino si ritrae quasi pudicamente con l’incontro fra la Tate e l’involontario eroe Dalton, e la tenebrosa stanza di ospizio di Sheeran, condannato con l’oblio da Scorsese. Cinema come nostalgica favola, in cui i due registi si sentono a casa. E cos’è in fondo la nostalgia, se non la rassegnata accettazione dell’impossibilità di tornare a casa?

Focus

Netflix: tutte le nuove uscite che vedremo a gennaio 2022

Pubblicato

il

Netflix

Netflix inaugura il 2022 con il ritorno di tre serie particolarmente amate dal pubblico, cioè Ozark (quarta stagione), After Life e Snowpiercer (entrambe al terzo ciclo di episodi). Fra i reality, spazio alla terza stagione di Too Hot to Handle, mentre fra i film originali in arrivo sulla piattaforma spicca il dramma storico Monaco: sull’orlo della guerra. Di seguito, l’elenco completo di quello che vedremo a gennaio su Netflix.

Tutto ciò che vedremo a gennaio 2022 su Netflix

After Life

1 gennaio

  • Incastrati (serie originale, stagione 1)
  • Manifest (serie non originale, stagioni 1-3)
  • The Big Bang Theory (serie non originale, stagione 12)
  • The Good Doctor (serie non originale, stagione 4)
  • Sicario (film non originale)
  • Operazione amore (serie non originale, stagione 3)
  • Superstore (serie non originale, stagione 6)
  • Nessuno come noi (film non originale)
  • Love etc. (film non originale)
  • Passengers – Mistero ad alta quota (film non originale)
  • Percy (film non originale)
  • The Reader – A voce alta (film non originale)
  • Orders to Kill (film non originale)
  • Restless Natives (film non originale)
  • The Conquest of Everest (film non originale)
  • The Cruel Sea (film non originale)
  • Le Diable Par La Queue (film non originale)
  • Convoy (film non originale)
  • Intruder (film non originale)
  • The Iron Maiden (film non originale)
  • Così come sei (film non originale)
  • Amici come prima (film non originale)
  • Se son rose… (film non originale)
  • S.W.A.T.: Sotto assedio (film non originale)
  • Ti presento Sofia (film non originale)
  • 12 Soldier (film non originale)

2 gennaio

  • For Life (serie non originale, stagione 1)

3 gennaio

  • Bad Boys for Life (film non originale)

4 gennaio

  • Action Pack – Squadra in azione (serie animata originale, stagione 1)

5 gennaio

6 gennaio

  • The Club (serie originale, stagione 1 parte 2)
  • El Paramo – terrore invisibile (film originale)
  • Uncle Drew (film non originale)

7 gennaio

  • Mother/Android (film originale)
  • Una festa esagerata (film non originale)
  • Puoi baciare lo sposo (film non originale)
  • Classe Z (film non originale)
  • Hype House (serie non originale, stagione 1)

10 gennaio

  • Undercover (serie originale, stagione 3)
  • I magnifici sette (film non originale)

11 gennaio

  • L’origine du monde (film originale)

12 gennaio

  • How I Fell in Love With a Gangster (film originale)

13 gennaio

  • The Journalist (serie originale, stagione 1)
  • Brazen (film originale)
  • Photocopier (film originale)

14 gennaio

  • After Life (serie originale, stagione 3)
  • Archive 81 – Universi alternativi (serie originale, stagione 1)
  • The House (serie animata originale, stagione 1)
  • Riverdance – L’avventura animata (film originale)
  • El comediante (film originale)

18 gennaio

  • DOTA: Dragon’s Blood: Book (serie anime originale, stagione 2)

19 gennaio

  • Too Hot to Handle (reality originale, stagione 3)
  • Viaggi prelibati: Messico (docuserie originale, stagione 1)

20 gennaio

  • Il trattamento reale (film originale)
  • Midnight Asia: Mangia · Balla · Sogna (docuserie originale, stagione 1)

21 gennaio

  • Ozark (serie originale, stagione 4)
  • Monaco: sull’orlo della guerra (film originale)

25 gennaio

  • Snowpiercer (serie originale, stagione 3)
  • Neymar – Il caso perfetto (miniserie originale)

27 gennaio

  • Soy Georgina (serie originale, stagione 1)

28 gennaio

  • Getting Curious with Jonathan Van Ness (serie originale, stagione 1)
  • La donna nella casa di fronte alla ragazza dalla finestra (serie originale, stagione 1)
Continua a leggere

Focus

Disney+: tutte le nuove uscite in arrivo a gennaio 2022

Pubblicato

il

Eternals

Disney+ inaugura il 2021 con tanti prodotti di qualità, particolarmente attesi dagli abbonati alla piattaforma. È sicuramente questo il caso di Eternals, che dopo il convincente riscontro in sala si prepara a conquistare altri spettatori in streaming, sfruttando magari il traino del nuovo capitolo del Marvel Cinematic Universe Spider-Man: No Way Home. Un altro film da poco passato al cinema pronto al debutto in piattaforma è Antlers – Spirito insaziabile, horror di Scott Cooper prodotto da Guillermo del Toro. Importanti arrivi anche per quanto riguarda le serie televisive, con il debutto della serie animata Marvel’s Hit-Monkey e di Queens – Regine dell’Hip Hop. A partire dal 19 gennaio faranno poi capolino nel catalogo di Disney+ i nuovi episodi de Il mondo secondo Jeff Goldblum, spassosa docuserie con protagonista la star di Hollywood. Infine, segnaliamo l’arrivo di First Wave, toccante documentario targato National Geographic sulla prima drammatica ondata di COVID-19 a New York.

Tutto quello che vedremo a gennaio su Disney+

Disney+

Disney+

5 gennaio

  • Antlers – Spirito insaziabile (film non originale)
  • Big Sky (serie originale, stagione 2)
  • Station 19 (serie non originale, stagione 5)
  • The Chi (serie non originale, stagione 5)
  • Better Things (serie non originale, stagione 2)
  • T.O.T.S. Trasporto Organizzato Teneri Supercuccioli (serie non originale, stagione 2)

7 gennaio

  • Full Monty (film non originale)
  • L’altra faccia del pianeta delle scimmie (film non originale)

12 gennaio

  • Eternals (film non originale)
  • 9-1-1 (serie non originale, stagione 5)
  • Mayans M.C. (serie non originale, stagioni 1-3)
  • A casa di Raven (serie non originale, stagione 4)

14 gennaio

  • The Real Queens of Hip-Hop: The Women Who Changed the Game (speciale non originale)
  • Pearl Harbor (film non originale)

19 gennaio

  • Queens – Regine dell’Hip Hop (serie originale, stagione 1)
  • Il mondo secondo Jeff Goldblum (serie originale, stagione 2 nuovi episodi)
  • Pepper Ann (serie non originale, stagione 3)

21 gennaio

  • Jojo Rabbit (film non originale)
  • The First Wave (film non originale)

26 gennaio

  • Marvel’s Hit-Monkey (serie originale, stagione 1)
  • Big City Greens (serie non originale, stagione 2)

28 gennaio

  • Downtown (film non originale)
Continua a leggere

Focus

Amazon Prime Video: tutte le uscite in arrivo a gennaio 2022

Pubblicato

il

Time is Up

Passate le festività natalizie, Amazon Prime Video inaugurerà il 2022 con tanti nuovi contenuti, che faranno la gioia degli abbonati alla piattaforma. Come sempre, grande attenzione ai film, con gli arrivi in catalogo del teen drama con Bella Thorne Time is Up, del nuovo film di George Clooney The Tender Bar e di Hotel Transylvania: Uno scambio mostruoso, particolarmente atteso dai più piccoli. Per quanto riguarda le serie, particolare attenzione per l’italiana Monterossi, diretta da Roan Johnson e con protagonista Fabrizio Bentivoglio. Di seguito, le principali uscite di gennaio su Amazon Prime Video, seguite dall’elenco completo di quello che troveremo sulla piattaforma nelle prossime settimane.

Dal 3 gennaio su Amazon Prime Video: Time is Up

Time is Up

Vivien (Bella Thorne) e Roy (Benjamin Mascolo) sono due ragazzi dalle personalità apparentemente opposte. Vivien è una studentessa talentuosa con la passione per la fisica e il desiderio di entrare in una prestigiosa università americana. Vive la sua vita come una formula matematica che la spinge a rimandare al futuro la propria felicità. Roy invece è un ragazzo problematico, tormentato da un trauma vissuto da bambino, che sembra rincorrerlo inesorabilmente e mandare continuamente in fumo tutti i suoi sogni. Ma anche le scienze esatte hanno le loro variabili e, come sempre accade, la vita riesce a intrecciare i suoi eventi in modi sorprendenti e inaspettati.

Time is up ha per protagonisti Bella Thorne e Benjamin Mascolo. Nel cast accanto a loro, anche Sebastiano Pigazzi, Bonnie Baddoo, Emma Lo Bianco, Giampiero Judica, Roberto Davide, Nikolay Moss, Linda Zampaglione. Il film è diretto da Elisa Amoruso e prodotto da Marco Belardi per Lotus Production (a Leone Film Group Company) e Rai Cinema in associazione con 3 Marys Entertainment e Voltage Pictures.

The Tender Bar: dal 7 gennaio su Amazon Prime Video

Amazon Prime Video

Photo: CLAIRE FOLGER © AMAZON CONTENT SERVICES LLC

The Tender Bar racconta la storia di J.R. (Tye Sheridan), un ragazzo orfano di padre che cresce tra i fumi di un bar gestito da zio Charlie (Ben Affleck), il più brillante e originale tra le figure paterne bizzarre ed espansive che incontra nella sua infanzia. Mentre la determinata madre del ragazzo (Lily Rabe) lotta per offrire a suo figlio opportunità che a lei furono negate – e lascia la casa in rovina di suo padre (Christopher Lloyd), uomo stravagante e, suo malgrado, solidale – J.R. inizia a perseguire coraggiosamente, anche se non sempre con grazia, i suoi sogni romantici e professionali — con un piede costantemente nel bar dello zio Charlie.
The Tender Bar è basato sul romanzo autobiografico “Il bar delle grandi speranze” di J.R. Moehringer, ed è diretto dal premio Oscar George Clooney.

Hotel Transylvania: Uno scambio mostruoso, dal 14 gennaio su Amazon Prime Video

Hotel Transylvania: Uno scambio mostruoso

Dracula e la sua gang sono tornati come non li avete mai visti prima in Hotel Transylvania: Uno scambio mostruoso. Ritrova i tuoi mostri preferiti per un’avventura tutta nuova che vede Dracula impegnato nella missione più terrificante di sempre. Quando la misteriosa invenzione di Van Helsing, il “Raggio Trasformatore”, va in tilt, Dracula e i suoi amici mostri vengono tutti trasformati in umani, mentre Jonathan diventa un mostro!

Nelle loro nuove sembianze, Dracula, spogliato dei suoi poteri, e un esuberante Jonathan, entusiasta della vita da mostro, devono fare squadra e girare tutto il mondo per trovare una cura prima che sia troppo tardi, e prima di farsi impazzire a vicenda. Con l’aiuto di Mavis e dell’esilarante gang di umani di Dracula, la missione è riuscire a trovare un modo per tornare indietro prima che le loro trasformazioni diventino irreversibili.

Il voice cast della versione originale include: Andy Samberg, Selena Gomez, Kathryn Hahn, Jim Gaffigan, Steve Buscemi, Molly Shannon, David Spade, Keegan-Michael Key, Brian Hull, Fran Drescher, Brad Abrell, Asher Blinkoff; mentre in quello italiano troviamo Davide Perino, Cristiana Capotondi, Claudio Bisio, Claudia Catani, Angelo Maggi, Paolo Marchese, Graziella Polesinanti, Luigi Ferraro, Mino Caprio, Luca Dal Fabbro, Stefanella Marrama, Emma Puccio, Anita Ferraro, Sofia Fronzi e Alice Labidi.

Monterossi – Dal 17 gennaio su Amazon Prime Video

Amazon Prime Video

Una sera come tante, mentre sorseggia un bicchiere del suo whisky preferito nella sua bella casa milanese, Carlo Monterossi viene disturbato dal suono di quel videocitofono che non ne ha mai voluto sapere di funzionare. Ma alla porta, invece di un fattorino, trova un tizio col volto coperto e una pistola. Piccola. Cromata. Con un buco nero rivolto verso di lui.

Iniziano così le avventure di Monterossi, da un incontro mancato con la morte, in cui viene salvato solo dal caso (e dalla pesantezza di quel bicchiere di cristallo che ha dimenticato di poggiare sul tavolino). È questa la chiamata del destino che lo spinge a indagare. Un po’ perché ha paura e deve capire chi lo vuole uccidere; un po’ perché è arrivato a un punto della vita in cui viene la tentazione di fare dei bilanci: l’amore è solo il ricordo di una donna che se n’è andata, il lavoro di autore tv gli porta soldi e un po’ di fama, ma molte crisi di coscienza e la voglia di andarsene.

Un ironico infelice di successo. Gli restano solo l’amato Bob Dylan, l’unico che riesca a dar voce alla sua nostalgia, a trovare le parole; e un desiderio imprescindibile di giustizia. Lo stesso che muove Nadia e Oscar, i suoi due giovani aiutanti presi in prestito dal mondo della tv, e quel manipolo di piedipiatti che con il Monterossi finiranno per collaborare.

Detective per caso, per rabbia e per curiosità umana, sempre in bilico tra ironica indolenza e struggimento blues, nella sua ricerca della verità Carlo Monterossi dovrà confrontarsi con una coppia di killer colti e professionali, due zingari in cerca di vendetta, collezionisti e contrabbandieri di souvenir nazifascisti, incredibili scambi di persona, una donna che sembra vissuta più volte e un passato crudele che ritorna e lascia dietro di sé indecifrabili indizi.

Tratta dai romanzi di Alessandro Robecchi editi da Sellerio, la serie è diretta da Roan Johnson e scritta da Roan Johnson, Davide Lantieri e Alessandro Robecchi ed è prodotta da Palomar. Nel cast Fabrizio Bentivoglio, Diego Ribon, Donatella Finocchiaro, Martina Sammarco, Luca Nucera, Tommaso Ragno, Bedlù Cerchiai, Beatrice Schiros, Marina Occhionero, Maurizio Lombardi, Gabriele Falsetta, Ilir Jacellari con la partecipazione di Maria Paiato, con la partecipazione speciale di Michele Bravi, con la partecipazione straordinaria di Carla Signoris.

Dal 21 gennaio su Amazon Prime Video: As We See It

Amazon Prime Video

As We See It è una serie in otto episodi che segue le vicende di Jack (Rick Glassman), Harrison (Albert Rutecki), e Violet (Sue Ann Pien), coinquilini poco più che ventenni tutti nello spettro dell’autismo, mentre faticano per ottenere e mantenere un posto di lavoro, fare amicizie, innamorarsi e barcamenarsi in un mondo che li evita. Con l’aiuto delle loro famiglie, degli assistenti, e talvolta anche dandosi una mano reciprocamente, i tre coinquilini affrontano battute d’arresto e celebrano i trionfi durante il loro personalissimo viaggio verso l’indipendenza e l’accettazione. Alla serie partecipano Glassman, Rutecki, e Pien, che si identificano tutti e tre come individui nello spettro dell’autismo. Il cast della serie include anche Sosie Bacon nei panni dell’assistente Mandy, Chris Pang nei panni di Van, fratello di Violet, e Joe Mantegna nel ruolo di Lou, padre di Jack.

Showrunner, autore ed executive producer è Jason Katims (Friday Night Lights), vincitore di un Emmy, con Jeni Mulein, Danna Stern, Dana Idisis, Yuval Shafferman, e Udi Segal che come lui ricoprono il ruolo di executive producer. Jesse Peretz è il regista ed executive producer del primo episodio. Basato su un format israeliano creato da Idisis e Shafferman, As We See It è prodotta da True Jack Productions, Universal Television (una divisione della Universal Studio Group), dall’israeliana yes Studios, e Amazon Studios.

Dal 27 gennaio su Amazon Prime Video: Tre sorelle

Tre sorelle

Siamo a Roma, nel 2019. Fa caldo e sta per arrivare Ferragosto. Marina, una donna borghese, sposata con un primario di Ortopedia, scopre che suo marito ha una relazione con il suo assistente uomo. Le crolla addosso il mondo. Le sue certezze borghesi vanno in frantumi. Disperata corre a confidarsi con sua sorella Sabrina che ha un negozio di abbigliamento, ma trova in lacrime anche lei. Suo marito, avvocato, ha scoperto che lei lo tradisce e ha deciso di lasciarla. Le due sorelle decidono così di trascorrere le vacanze estive nella villa di Marina a San Felice del Circeo, per trovare un nuovo equilibrio. Insieme a loro parte anche Lorena, la giovane massaggiatrice di Marina, anche lei alle prese con un dramma sentimentale.

A loro si aggiungerà poi Caterina, la terza sorella di Marina e Sabrina. Ad interrompere la serenità di questa vacanza, però, sarà l’arrivo di Antonio, il nuovo vicino di casa che romperà gli equilibri delle tre sorelle. Di Enrico Vanzina, con Serena Autieri, Giulia Bevilacqua, Chiara Francini, Rocío Muñoz Morales e Fabio Troiano.

Dal 28 gennaio su Amazon Prime Video: The Legend of Vox Machina

The Legend of Vox Machina

Basato sugli amati personaggi e avventure della prima campagna di gioco di ruolo da tavolo (RPG) di Critical Role trasmessa in live streaming, The Legend of Vox Machina è una serie animata di avventura fantasy per adulti che segue i Vox Machina, una banda di disadattati con una passione per alcol e risse. Nel disperato tentativo di ripagare il conto sempre più alto, questi improbabili eroi finiscono per cercare di salvare il regno di Exandria dalle forze magiche oscure. Da un sinistro indovino a una potente maledizione, il gruppo affronta una serie di ostacoli che mettono alla prova non solo le loro abilità, ma anche la forza del loro legame.

The Legend of Vox Machina è una produzione Amazon Studios, Critical Role e Titmouse per Prime Video. La serie vede la partecipazione dei fondatori di Critical Role e di Laura Bailey (The Last of Us: Part II), Taliesin Jaffe (Final Fantasy XIV), Ashley Johnson (The Last of Us), Liam O’Brien (Star Wars: The Bad Batch), Matthew Mercer (Overwatch), Marisha Ray (Final Fantasy XV), Sam Riegel (Teenage Mutant Ninja Turtles), e Travis Willingham (Marvel’s Avengers). I ragazzi del gruppo Critical Role sono qui anche executive producer, insieme con Brandon Auman (Star Wars: Resistance), Chris Prynoski (Metalocalypse), Shannon Prynoski (Fairfax) e Ben Kalina (Big Mouth).

Dal 31 gennaio su Amazon Prime Video: Flashback

Flashback

Il nuovo film Amazon Original francese Flashback segue le vicende di Charlie, un’avvocata di alto profilo, cinica ed egocentrica, che dopo aver vinto un altro caso incontra uno strano tassista in grado di viaggiare nel tempo di nome Hubert. Riportandola indietro nel tempo dalla Rivoluzione Francese a “Les Trente Glorieuses” e al periodo medievale, Hubert presenta Charlie ad alcune delle donne più famose della storia. Attraverso una serie di eventi sfortunati ma esilaranti, Charlie sarà testimone in prima persona dei momenti storici più importanti e delle battaglie combattute affinché le donne possano vivere in libertà nel XX secolo. Per sfuggire a questo ciclo di viaggi nel tempo, dovrà scoprire qual è veramente il suo ruolo di donna nella società e imparare come aiutare a dare potere a coloro che oggi non hanno voce.

Diretto e interpretato da Caroline Vigneaux (Full Speed, We Were Young), il cast include anche Sophia Aram, Suzanne Clément, Lison Daniel, Issa Doumbia, Gad Elmaleh, Lannick Gautry, Emy Letertre, Florent Peyre, Sylvie Testud e Julien Pestel. Il film è prodotto da Alain Goldman per Légende Films.

Amazon Prime Video: tutte le uscite di gennaio 2022

Amazon Prime Video

1 gennaio

  • 3 Days To Kill (film non originale)
  • 50/50 (film non originale)
  • Arancia meccanica (film non originale)
  • Barry Lyndon (film non originale)
  • Eyes Wide Shut (film non originale)
  • La leggenda di Beowulf (film non originale)
  • Blade Runner (film non originale)
  • Contagion (film non originale)
  • Elf – Un elfo di nome Buddy (film non originale)
  • Io prima di te (film non originale)
  • Fargo (film non originale)
  • Millennium – Quello che non uccide (film non originale)
  • Millennium – Uomini che odiano le donne (film non originale)
  • Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato (film non originale)
  • Lo Hobbit – La battaglia delle cinque armate (film non originale)
  • Lo Hobbit – La desolazione di Smaug (film non originale)
  • Hannibal (film non originale)
  • Viaggio in paradiso (film non originale)
  • The Impossible (film non originale)
  • Limitless (film non originale)
  • Magnolia (film non originale)
  • Miss Detective (film non originale)
  • Virus letale (film non originale)
  • Robot Chicken Walking Dead Special: Look Who’s Walking (film non originale)
  • Romanzo criminale (film non originale)
  • Special Forces (film non originale)
  • The Blind Side (film non originale)
  • Una notte da leoni 2 (film non originale)
  • Twilight (film non originale)
  • The Twilight Saga: New Moon (film non originale)
  • The Twilight Saga: Eclipse (film non originale)
  • The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 1 (film non originale)
  • The Twilight Saga: Breaking Dawn Parte 2 (film non originale)
  • V per Vendetta (film non originale)
  • Una parola può cambiare tutto – Yes Man (film non originale)
  • Athf (serie non originale, stagione 10)
  • The Big Bang Theory (serie non originale, stagione 12)
  • Casa Vianello (serie non originale, stagioni 4-6)
  • China, IL (serie non originale, stagione 2)
  • Good Doctor (serie non originale, stagione 4)
  • I liceali (serie non originale, stagioni 1-3)
  • Mr. Pickles (serie non originale, stagione 3)
  • Riverdale (serie non originale, stagione 5)
  • Robot Chicken (serie non originale, stagione 8)
  • Samurai Jack (serie non originale, stagione 5)
  • Supernatural (serie non originale, stagione 14)
  • The Night Shift (serie non originale, stagioni 1-4)
  • The Vampire Diaries (serie non originale, stagioni 1-7)
  • The Venture Bros. (serie non originale, stagione 3)
  • SOS Chirurgia – la prima stagione (serie non originale, stagione 1)
  • Obbiettivo bellezza (serie non originale, stagioni 1-2)

3 gennaio

7 gennaio

  • The Tender Bar (film Amazon Original)
  • Ariaferma (film non originale)

10 gennaio

  • Unforgettable (serie non originale, stagioni 1-4)

14 gennaio

  • Hotel Transylvania: Uno scambio mostruoso (film Amazon Original)

15 gennaio

  • Consigli a San Valentino (film non originale)
  • Aria di primavera (film non originale)
  • Un cane per due (film non originale)
  • La nostra storia (film non originale)
  • Meteoheroes 2D (serie non originale, stagione 1)
  • S.w.a.t. (serie non originale, stagioni 1-4)

17 gennaio

  • Monterossi (serie Amazon Original)

20 gennaio

  • What’s Anna (serie non originale, stagione 1)
  • Ready Music Play (serie non originale, stagione 2)

21 gennaio

  • As We See It (serie Amazon Original)
  • My Son (film non originale)

25 gennaio

  • Bleach (serie non originale, stagione 6-7)

27 gennaio

  • Tre sorelle (film Amazon Exclusive)

28 gennaio

  • The Legend of Vox Machina (serie Amazon Original)

31 gennaio

  • Flashback (film Amazon Original)
  • Stargate (film non originale)
  • Stargate: Continuum (film non originale)
  • Stargate SG-1 – L’arca della verità (film non originale)
  • Stargate SG-1 (serie non originale, stagioni 1-10)
  • Hunter X Hunter (serie non originale, stagione 1, episodi 37-75)

Film in scadenza

  • Palm Springs (8 gennaio)
  • La befana vien di notte (11 gennaio)
  • Metti la nonna in freezer (14 gennaio)
  • Il Grinch (31 gennaio)

Serie in scadenza

  • Mcmafia (1 gennaio)
  • The Shield (31 gennaio)
Continua a leggere
Pubblicità