Andrew Jack: l’attore di Star Wars morto a causa del Coronavirus

Andrew Jack: l’attore di Star Wars morto a causa del Coronavirus

Il Coronavirus non risparmia neanche la galassia di Star Wars. Purtroppo, poche ore fa si è spento Andrew Jack, che ricordiamo come interprete nella trilogia sequel di Star Wars (nella parte del membro della Resistenza Caluan Ematt) e soprattutto come dialect coach di molte star e di disparati film. Secondo quanto riportato da TMZ, Andrew Jack è morto martedì mattina in un’ospedale fuori Londra a causa delle complicazioni sviluppate dopo il contagio al COVID-19. Per via delle misure di sicurezza prese nella stragrande maggioranza delle nazioni, l’attore è morto lontano dalla moglie, bloccata in quarantena in Australia, e non potrà ricevere un degno funerale.

Andrew Jack: una vita al servizio del cinema

Fino a poche settimane fa, Andrew Jack è stato attivo in campo cinematografico con la sua attività di dialect coach. L’ultima sua attività è stata per The Batman di Matt Reeves, ma recentemente abbiamo potuto apprezzare la sua professionalità in Avengers: Endgame e Men in Black: International, in cui ha assistito Chris Hemsworth, e nella già citata trilogia sequel di Star Wars, in cui, oltre alla breve apparizione su schermo, è stato fondamentale per il suo apporto al personaggio di John Boyega, con il quale ha lavorato in particolare sull’accento.

Jack si è dedicato al cinema a partire dagli anni ’80, apportando il suo contributo nei dialoghi a pietre miliari come Indiana Jones e l’ultima crociata (non accreditato), L’ultimo dei Mohicani, la trilogia de Il Signore degli Anelli, Batman Begins e La promessa dell’assassino. Ha supportato nel loro lavoro grandi interpreti, fra cui Viggo Mortensen, Christian Bale, Robert Downey Jr, Hugh Jackman e Ken Watanabe. Ci lascia oggi all’età di 76 anni, per colpa di una pandemia che sta mettendo in ginocchio l’intero pianeta. Il suo contributo nella realizzazione delle storie che abbiamo conosciuto e amato non sarà però mai dimenticato.

Marco Paiano

Marco Paiano

Fondatore di Lost in Cinema e collaboratore per N3rdcore. Amo il cinema in ogni sua forma, anche quelle meno riuscite. La prendo come viene.