Carla Fracci è morta: addio a una regina della danza

Carla Fracci è morta: addio a una regina della danza

All’età di 84 anni, è morta Carla Fracci, leggendaria ballerina italiana ed étoile della Scala. Come riporta TGCOM, la danzatrice si è spenta nella sua casa di Milano, al termine di una lunga battaglia contro un tumore. Nel corso di una carriera lunga diversi decenni, Carla Fracci ha collaborato con alcune celebri compagnie straniere, come il London Festival Ballet, il Sadler’s Wells Ballet, lo Stuttgart Ballet, il Royal Swedish Ballet e l’American Ballet Theatre. Celebre inoltre la sua collaborazione con altri grandi ballerini, come Rudolf Nureyev, Vladimir Vasiliev, Mikhail Baryshnikov, Alexander Godunov, Erik Bruhn, Gheorghe Iancu e Roberto Bolle. Fra i tanti omaggi, spicca quello del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che ha dichiarato:

Carla Fracci ha onorato, con la sua eleganza e il suo impegno artistico, frutto di intenso lavoro, il nostro Paese. Esprimo le più sentite condoglianze ai familiari e al mondo della danza, che perde oggi un prezioso e indimenticabile riferimento.

Gli omaggi a Carla Fracci


Carla Fracci ha lasciato il segno anche nel mondo del cinema e della televisione. La ricordiamo infatti in Giselle, adattamento cinematografico dell’omonimo balletto, in Nijinsky di Herbert Ross, e soprattutto ne La storia vera della signora dalle camelie di Mauro Bolognini, dove recitò accanto a Isabelle HuppertGian Maria VolontèBruno Ganz. Interpretò anche Giuseppina Strepponi nella miniserie televisiva Verdi, dedicata al celeberrimo compositore. Il 19 settembre 2020 aveva ricevuto il premio alla carriera da parte del Senato della Repubblica Italiana.

Marco Paiano

Marco Paiano