Al via Disney+: debutto negli USA a novembre 2019, dal 2020 in Europa

Al via Disney+: debutto negli USA a novembre 2019, dal 2020 in Europa

Dopo tanta attesa, finalmente si alza il sipario su Disney+, il nuovo servizio di streaming all’interno del quale Disney riverserà la maggior parte dei propri contenuti. Durante l’Investor Day organizzato da Disney per i propri investitori sono infatti state svelate le prime novità ufficiali di questa piattaforma di streaming on demand, che andrà a scontrarsi direttamente contro colossi del settore come Netflix, Amazon Prime Video e Apple TV+.


Con questo piccolo promo condiviso sull’account Twitter ufficiale, Disney ha comunicato la data di partenza del servizio, ovvero il 12 novembre 2019. Il servizio sarà poi esteso all’inizio del 2020 in Europa occidentale e in Asia, per poi raggiungere la stragrande maggioranza dei paesi più importanti del mondo nel giro di due anni.

Disney+: il nuovo servizio di streaming a prezzi estremamente competitivi

Disney+
La sezione dedicata a Star Wars di Disney+

Uno dei dati più sorprendenti della piattaforma Disney è senza ombra di dubbio il prezzo. Il servizio sarà infatti disponibile, almeno negli Stati Uniti, con un abbonamento di 6.99$ al mese o di 69.99$ all’anno. Una cifra decisamente abbordabile, che renderà la piattaforma estremamente competitiva nei confronti dei diretti concorrenti.

La piattaforma si presenterà con un’interfaccia semplice ed elegante, dalla quale si potrà navigare fra i 5 principali brand della casa di Topolino, ovvero le produzioni Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic. Al momento del lancio, la piattaforma potrà contare su circa 7500 episodi di serie televisive, 25 serie originali (fra cui The Mandalorian, live action ambientato nell’universo di Star Wars), 400 film in catalogo e 100 di recente passaggio nelle sale cinematografiche. Saranno inoltre presenti circa 250 ore di documentati di NatGeo, fra cui il fresco vincitore dell’Oscar di categoria Free Solo.

Disney+ sarà utilizzabile sulla stragrande maggioranza dei device casalinghi e non: oltre a computer Mac e Windows, potranno infatti accedere al servizio Smart TV, console di ultima generazione e i principali dispositivi mobile. Nel giro di 5 anni, Disney pianifica di realizzare almeno 50 prodotti originali ogni anno e di raggiungeremo numero di abbonati compreso fra i 60 e i 90 milioni.

Una presentazione in grande stile per una delle novità più attese dell’anno, destinata a sconvolgere il panorama dell’intrattenimento. Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti su questa vera e propria guerra dello streaming fra veri e propri colossi dell’industria cinematografica.

Condividi sui social
  • 156
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marco Paiano

Fondatore di Lost in Cinema e collaboratore per Cinematographe - Film Is Now ed Empire Italia. Amo il cinema in ogni sua forma, anche quelle meno riuscite. La prendo come viene.