Franco Giraldi è morto: il regista e critico era positivo al COVID-19

Franco Giraldi è morto: il regista e critico era positivo al COVID-19

All’età di 89 anni, è morto Franco Giraldi, celebre regista, sceneggiatore e critico cinematografico. Come si apprende da Rai News, Giraldi era ricoverato da qualche giorno in una struttura sanitaria sul Carso triestino, dove era stato trasferito da una casa di riposo in provincia di Trieste in quanto positivo al COVID-19.

Addio a Franco Giraldi

Un’immagine tratta da La bambolona

Nato l’11 luglio 1931 a Comeno (oggi in Slovenia), Franco Giraldi muove i primi passi nel mondo del cinema fondando assieme a Tullio Kezich e Callisto Cosulich il Circolo del Cinema di Trieste, nel dopoguerra. Debutta come critico cinematografico per l’Unità, e passa poi dietro alla macchina da presa, facendo l’aiuto regista per Giuseppe de Santis, Gillo Pontecorvo, Carlo Lizzani, Giuliano Montaldo e soprattutto per Sergio Leone nel suo Per un pugno di dollari. Nel giro di pochi anni, diventa regista, dirigendo i 4 spaghetti western 7 pistole per i MacGregorSugar Colt7 donne per i MacGregorUn minuto per pregare, un istante per morire.

Nel 1968, passa alla commedia e al dramma, dirigendo attori del calibro di Ugo Tognazzi, Monica Vitti, Gigi Proietti e Claudine Auger in diverse opere degne di nota, come La bambolonaCuori solitariLa supertestimoneGli ordini sono ordini, La rosa rossa e Colpita da improvviso benessere. Franco Giraldi lavora poi per la televisione, dirigendo film come La giacca verde, miniserie come Quattro storie di donne e serie del calibro de L’avvocato Porta, ancora con Gigi Proietti.

A cavallo fra anni ’90 e 2000, dirige ancora per il grande schermo La frontiera, tratto dal romanzo di Franco Vegliani, e Voci, basato sull’omonimo romanzo di Dacia Maraini. Sua anche la regia della serie Pepe Carvalho, dedicata al celeberrimo investigatore dei romanzi di Manuel Vázquez Montalbán. Conclude poi la carriera partecipando alla realizzazione di qualche documentario. Resta il ricordo di un grande regista e di un altrettanto valido critico cinematografico, che il tempo non cancellerà.

Marco Paiano

Marco Paiano