James Bond: secondo Eva Green, 007 dovrebbe essere sempre un uomo

James Bond: secondo Eva Green, 007 dovrebbe essere sempre un uomo

Il panorama cinematografico internazionale sta vivendo un periodo di profonda evoluzione, stimolato anche dalla sempre più urgente necessità di una maggiore attenzione nei confronti del tema della parità di genere. Fortunatamente, le donne stanno trovando più spazio fra le pieghe dell’industria cinematografica, e sta diventando sempre più frequente vedere efficaci personaggi femminili protagonisti di grandi produzioni internazionali (pensiamo per esempio a Wonder Woman e Captain Marvel) o assistere addirittura a operazioni di gender swap, ovvero lo slittamento del genere di un personaggio o di un gruppo di personaggi, operazione effettuata recentemente per Ghostbusters e Doctor Who. Sulle ali di questo vento di cambiamento, si è ipotizzato anche un cambio di genere per uno dei personaggi più celebri e apprezzati dell’intera storia del cinema, ovvero James Bond, che dopo il prossimo film Bond 25 dovrebbe avere un nuovo volto.

Sulla questione è intervenuta una delle Bond girl più apprezzate dell’intera saga, ovvero la splendida Eva Green, che ai margini della presentazione dell’imminente Dumbo di Tim Burton ha espresso un’opinione sfavorevole a questa ipotesi. Come riportato da Vanity Fair, l’interprete dell’indimenticabile Vesper Lynd ha infatti dichiarato:

Sono per le donne, ma penso davvero che James Bond dovrebbe rimanere un uomo. Non ha senso per lui essere una donna. Le donne possono interpretare diversi tipi di personaggi, possono essere in film d’azione ed essere supereroi, ma James Bond dovrebbe sempre essere un uomo, e non essere Jane Bond. C’è una storia con un preciso personaggio, che dovrebbe continuare e dovrebbe farlo con un uomo.

Eva Green dice la sua sul James Bond di Daniel Craig
Eva Green

Anche se non è fra le sostenitrici di un cambio di genere dell’agente 007, Eva Green apprezza il percorso delle Bond girl nella saga:

Adoro il fatto che le Bond girl si siano evolute. Inizialmente avevo delle riserve sulla possibilità di interpretare una di loro, perché non volevo fare la bambola. Le donne però ora sono percepite in modo diverso. Sono intelligenti, sfacciate e affascinanti. Ho amato interpretare Vesper. È l’unica a toccare il cuore di Bond e ha un grande impatto sulla sua vita.

In conclusione, Eva Green ha inoltre espresso apprezzamento per il James Bond di Daniel Craig:

Ha reso James Bond più umano. Lo vediamo imperfetto e vulnerabile. È il miglior James Bond che abbiamo mai visto.

Condividi sui social
  • 283
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marco Paiano

Fondatore di Lost in Cinema e collaboratore per Cinematographe - Film Is Now ed Empire Italia. Amo il cinema in ogni sua forma, anche quelle meno riuscite. La prendo come viene.