Lashana Lynch in No Time to Die: il ruolo dell’attrice

Lashana Lynch in No Time to Die: il ruolo dell’attrice

Anche se l’uscita di No Time to Die è stata rimandata ad aprile 2021, non cala il livello di attenzione verso quella che sarà la venticinquesima avventura di James Bond, nonché l’ultima con protagonista Daniel Craig. A suscitare dibattito e polemiche nei giorni scorsi, è stata un’intervista concessa da Lashana Lynch ad Harpers Bazaar, in cui l’attrice si è soffermata sul suo ruolo nel prossimo film. Lashana Lynch ha sostanzialmente confermato ciò che si vociferava già da un anno e che si poteva intuire anche dal trailer, cioè che all’inizio di No Time to Die il suo personaggio Nomi sarà l’Agente 007, sigla ereditata dopo il pensionamento di James Bond. L’attrice ha manifestato orgoglio per essere la prima donna, e nello specifico la prima donna nera, a potersi fregiare di questa prestigiosa sigla sul grande schermo. Ma, come sempre, il fraintendimento è dietro l’angolo.

Lashana Lynch le polemiche per il suo ruolo in No Time to Die

Ana de Armas in No Time to Die

Complici qualche titolo furbetto e la non corretta associazione dei lettori fra la sigla Agente 007 e il personaggio di James Bond, si è rapidamente diffusa la credenza che Lashana Lynch sarà la nuova interprete di James Bond, che di conseguenza cambierà sesso ed etnia. Ovviamente, tutto ciò è falso. In No Time to Die, il ruolo di James Bond sarà interpretato da Craig, e al momento l’unico cambiamento previsto per il personaggio è quello del suo interprete, dopo il venticinquesimo capitolo della saga. Peraltro, pochi mesi fa, la stessa produttrice Barbara Broccoli ha ribadito che in futuro James Bond potrà essere di qualsiasi etnia, ma sarà sempre uomo.

La fallace percezione di un cambio di sesso e colore per James Bond ha scatenato l’odio di misogini, razzisti e haters, che già alle prime avvisaglie dell’attribuzione della sigla 007 al personaggio di Lashana Lynch hanno riempito i suoi social di insulti e minacce, costringendola alla cancellazione dei suoi profili per una settimana. La migliore risposta a queste persone la fornisce proprio l’attrice nella sopracitata intervista:

Sono una donna nera, se ci fosse stata un’altra donna nera al posto mio, sarebbero successe le stesse cose. Avrebbe ricevuto gli stessi attacchi e gli stessi insulti. Devo solo ricordarmi che il dialogo è aperto e che faccio parte di qualcosa che sarà veramente, veramente rivoluzionaria.

No Time to Die è diretto da Cary Fukunaga. La sceneggiatura è opera di Neal Purvis, Robert Wade, Scott Z. Burns, Phoebe Waller-Bridge e dello stesso Fukunaga. Accanto a Daniel Craig e Lashana Lynch, ci saranno Léa Seydoux, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear, Ralph Fiennes, Christoph Waltz, David Dencik, Ana de Armas, Billy Magnussen, Dali Benssalah e Rami Malek.

Marco Paiano

Marco Paiano