L’ombra dello scorpione: Alexander Skarsgard sarà Randall Flagg

L’ombra dello scorpione: Alexander Skarsgard sarà Randall Flagg

Appena qualche ora fa, vi abbiamo dato la notizia che Whoopi Goldberg interpreterà Mother Abagail ne L’ombra dello scorpione, adattamento per il piccolo schermo dell’omonimo romanzo di Stephen King che sarà pubblicato su CBS All Access nel 2020. Le notizie non sono finite qui. Collider ha infatti annunciato (per ora senza conferme da parte di CBS) che un altro fondamentale ruolo, quello del malvagio Randall Flagg, sarà affidato ad Alexander Skarsgard, visto recentemente in Big Little Lies – Piccole grandi bugie. Alexander diventa così il secondo Skarsgard coinvolto nell’universo narrativo di King: il fratello Bill ha infatti impersonato il malefico clown Pennywise in It e It – Capitolo due e “il ragazzo” in Castle Rock.

L’ombra dello scorpione: Alexander Skarsgard si unisce al cast della serie

L'ombra dello scorpione
Un’immagine tratta dalla miniserie del 1994 dedicata a L’ombra dello scorpione

Randall Flagg è un personaggio ricorrente nelle opere di King. Compare con diversi nomi in opere come L’occhio del drago e La Torre nera, ma è proprio ne L’ombra dello scorpione che assume un ruolo centrale, da vero e proprio antagonista. A seguito di un virus che stermina la quasi totalità della popolazione umana, è infatti proprio Flagg ad assumere la guida della fazione più malvagia dei sopravvissuti, stanziata a Las Vegas, e a guidarla verso il confronto fra forze del Male e forze del Bene, guidate proprio da Mother Abagail.

Alexander Skarsgard si unisce a un cast decisamente importante. Oltre alla già citata Whoopi Goldberg, faranno infatti parte della serie Jovan Adepo, nella parte di Larry Underwood, Owen Teague (Harold Lauder), Brad William Henke (Tom Cullen), Daniel Sunjata (Cobb), James Marsden (Stu Redman), Amber Heard (Nadine Cross), Odessa Young (Frannie Goldsmith) e Henry Zaga (Nick Andros). Lo stesso autore del romanzo Stephen King prenderà inoltre parte alla serie scrivendo la sceneggiatura dell’ultima puntata e dando alla storia un epilogo diverso da quello del libro.

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marco Paiano

Fondatore di Lost in Cinema e collaboratore per Cinematographe - Film Is Now ed Empire Italia. Amo il cinema in ogni sua forma, anche quelle meno riuscite. La prendo come viene.