Morta Bibi Andersson: ci lascia a 83 anni la protagonista di Persona

Morta Bibi Andersson: ci lascia a 83 anni la protagonista di Persona

Una nuova incolmabile perdita nel mondo del cinema. Come riportato da Aftonbladet, all’età di 83 anni ci ha infatti lasciato Bibi Andersson, attrice svedese che ha indissolubilmente legato la sua carriera a quella di una leggenda della settima arte come Ingmar Bergman, che dopo averla scoperta le ha consegnato indimenticabili ruoli in suoi celeberrimi film come Il settimo sigillo, Il posto delle fragole, Persona e Scene da un matrimonio. Bibi Andersson era malata da tempo, e dal 2009 aveva perso la capacità di parlare a causa di un tremendo ictus.

Bibi Andersson: una vita nel cinema
Bibi Andersson

Nata a Stoccolma nel 1935, Bibi Andersson si è dedicata fin da giovanissima al cinema e al teatro, dove fu scoperta da Bergman. Fu proprio quest’ultimo a concederle la grande occasione nel cinema con il suo Sorrisi di una notte d’estate (1955), prima di numerose collaborazioni, fra cui ricordiamo anche Alle soglie della vita, Il volto, L’occhio del diavolo e L’adultera. Nel corso di una lunga e splendente carriera, la Andersson conquistò anche prestigiosi premi del cinema internazionale, come il Prix collectif d’interprétation féminine di Cannes per la sua prova in Alle soglie della vita (1958) e l’Orso d’argento per la migliore attrice del Festival di Berlino per la sua performance ne L’amante (1963).

La fama di Bibi Andersson varcò i confini della Svezia, portandola a ruoli di prestigio in Italia, in Scusi, lei è favorevole o contrario? di Alberto Sordi e Violenza al sole – Una estate in quattro di Florestano Vancini, e anche nel grande cinema hollywoodiano. La ricordiamo infatti accanto a Sidney Poitier in Duello a El Diablo e a Patrick O’Neal in Lettera al Kremlino, oltre che alle dipendenze di Robert Altman per il suo Quintet. Da ricordare inoltre la sua performance ne Il sogno della farfalla di Marco Bellocchio, ultimo legame con il cinema italiano di una luminosa stella della settima arte.

Condividi sui social
  • 1.3K
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marco Paiano

Fondatore di Lost in Cinema e collaboratore per Cinematographe - Film Is Now ed Empire Italia. Amo il cinema in ogni sua forma, anche quelle meno riuscite. La prendo come viene.