Oscar 2020: i cinque film candidati a rappresentare l’Italia

Oscar 2020: i cinque film candidati a rappresentare l’Italia

Anche se la stagione cinematografica è appena agli inizi, cominciano già le manovre in chiave Oscar 2020. In particolare, l’Italia ha fatto un passo importante nel processo che porterà alla selezione di un nostro film e successivamente (si spera) alla nomination per l’Oscar come miglior film straniero. I cinque film fra i quali verrà scelto il nostro rappresentante per la notte più attesa dell’industria cinematografica sono i seguenti: Martin Eden di Pietro Marcello, La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi, Il primo re di Matteo Rovere, Il traditore di Marco Bellocchio e Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis. Questi sono i cinque film che hanno proposto la propria candidatura fra tutti quelli selezionabili, cioè quelli distribuiti nelle sale del territorio nazionale tra il 1° ottobre 2018 e il 30 settembre 2019.

Oscar 2020: la cinquina italiana per gli Academy Awards
Oscar 2020

La commissione istituita presso l’ANICA, su richiesta dell’Academy Awards, dovrà votare il film italiano da segnalare per la prossima edizione degli Oscar entro il 1° ottobre 2019. Tale commissione si riunirà il prossimo 24 settembre. L’annuncio delle nomination agli Academy Awards è invece previsto per il 13 gennaio 2020, mentre la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles il 9 febbraio 2020.

Non ci resta quindi che aspettare qualche giorno per conoscere il nostro candidato agli Oscar fra questi cinque film, di atmosfere e generi diversi ma tutti meritevoli di rappresentare la nostra industria cinematografica nella notte più importante per il cinema. Per l’edizione del 2019 degli Oscar, la scelta per il candidato italiano ricadde su Dogman di Matteo Garrone, che però non riuscì a guadagnarsi l’ingresso nella cinquina finale per i candidati al premio per il miglior film straniero. In chiusura, ricordiamo che l’ultimo film italiano che è riuscito a conquistare l’ingresso fra i nominati, e anche l’ambita statuetta, è stato La grande bellezza di Paolo Sorrentino, nel 2014.

Condividi sui social
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Marco Paiano

Fondatore di Lost in Cinema e collaboratore per Cinematographe - Film Is Now ed Empire Italia. Amo il cinema in ogni sua forma, anche quelle meno riuscite. La prendo come viene.