Peggy Lipton Peggy Lipton

News

Peggy Lipton è morta: ci lascia l’indimenticabile Norma di Twin Peaks

Pubblicato

il

Una triste notizia scuote il mondo dello spettacolo, e in particolare gli appassionati della serie televisiva di culto di David Lynch I segreti di Twin Peaks. All’età di 72 anni, dopo una lunga battaglia con un cancro al colon che le era stato diagnosticato nel 2004, è infatti venuta a mancare Peggy Lipton, universalmente conosciuta per la parte della proprietaria del RR Diner di Twin Peaks Norma Jennings, che aveva ripreso anche nella serie sequel del 2017. A dare la notizia al Los Angeles Times sono state le figlie dell’interprete Kidada e Rashida Jones, entrambe a loro volta attrici.

Peggy Lipton: una vita nel mondo dello spettacolo

Peggy Lipton (sulla destra) in una scena della terza stagione di Twin Peaks

Nata il 30 agosto 1946 a New York, Peggy Lipton ha raggiunto la notorietà già nel 1968 grazie al ruolo di Julie Barnes nella serie  Mod Squad – I ragazzi di Greer, che le ha permesso di conquistare anche un Golden Globe come migliore attrice televisiva. Negli anni seguenti avviene l’incontro con il celebre jazzista Quincy Jones, padre delle sue figlie e marito dal 1974 al 1990. Dopo la sua partecipazione a The Return of Mod Squad, film per la tv sequel della serie che le ha dato notorietà, Peggy Lipton si ritira per qualche anno dalle scene.

L’occasione per il rilancio arriva nel 1990 grazie a David Lynch, che le affida un ruolo importante per il suo I segreti di Twin Peaks, ripreso anche nel prequel Fuoco cammina con me. La ritrovata popolarità permette a Peggy di ottenere una parte nel videoclip di Black or White di Michael Jackson e soprattutto di avere una continuità lavorativa sia al cinema sia in teatro, con l’opera I monologhi della vagina.

Ormai malata gravemente, Peggy Lipton nel 2017 partecipa a due produzioni di successo come il già citato sequel di Twin Peaks e il film Qua la zampa!, ultime soddisfazioni di una luminosa carriera.

In conclusione, ecco le parole che le figlie hanno scelto per ricordarla:

Ha compiuto il suo viaggio serenamente, con le figlie e i nipoti al suo fianco. Ci sentiamo fortunati per ogni momento trascorso con lei. Non possiamo mettere in parole tutti i nostri sentimenti in questo momento, ma diremo che Peggy era e sarà sempre il nostro faro di luce, sia in questo mondo che oltre. Lei farà sempre parte di noi.

Pubblicità

News

Ghostbusters: Legacy, il nuovo trailer italiano del film

Pubblicato

il

Ghostbusters: Legacy

Sony Pictures ha pubblicato il nuovo trailer ufficiale di Ghostbusters: Legacy, nuovo capitolo della saga degli acchiappafantasmi diretto da Jason Reitman, figlio del creatore della saga Ivan Reitman. I protagonisti del film sono Carrie Coon, Finn Wolfhard (già in Stranger Things e It: Capitolo due), Mckenna Grace e Paul Rudd, che si affiancheranno a Bill Murray, Dan Aykroyd, Ernie Hudson, Annie Potts e Sigourney Weaver, tutti di ritorno nei rispettivi ruoli. Vediamo subito cosa ci aspetta.

Il nuovo spettacolare trailer italiano di Ghostbusters: Legacy

Ghostbusters: Legacy arriverà nelle sale italiane l’11 novembre, distribuito da Warner Bros. Il film arriva a ben 37 anni di distanza da Ghostbusters – Acchiappafantasmi, primo indimenticabile capitolo della saga. Dopo il capostipite, sono arrivati anche Ghostbusters II – Acchiappafantasmi II nel 1989 e Ghostbusters del 2016, tentativo di reboot con un cast composto solo da donne, che purtroppo non ha ottenuto il successo sperato. Sarà quindi questo nuovo capitolo ad avere il compito di donare nuova linfa a una saga che ha indelebilmente segnato l’immaginario collettivo degli anni ’80. Questa la sinossi ufficiale del film.

Arrivati in una piccola città, una madre single e i suoi due figli iniziano a scoprire la loro connessione con gli Acchiappafantasmi originali e la segreta eredità lasciata dal nonno. Ghostbusters: Legacy è scritto da Jason Reitman & Gil Kenan.

Continua a leggere

Netflix

È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino in concorso a Venezia 78

Pubblicato

il

È stata la mano di Dio

Dopo l’annuncio che il film sarà presentato in concorso a Venezia 78, sono arrivate le prime immagini di È stata la mano di Dio, nuovo film scritto e diretto da Paolo Sorrentino e prodotto da The Apartment, società del gruppo Fremantle. Dopo la presentazione a Venezia, È stata la mano di Dio sarà distribuito su Netflix e in cinema selezionati, nel corso del 2021. Il nuovo film di Sorrentino attingerà sia dalla sua conclamata passione per Diego Armando Maradona, mancato pochi mesi fa, sia da alcuni risvolti della stessa vita del regista. Un’opera intima e personale, che avrà per protagonisti Toni Servillo, Filippo Scotti, Teresa Saponangelo, Marlon Joubert, Luisa Ranieri, Renato Carpentieri, Massimiliano Gallo, Betti Pedrazzi, Biagio Manna, Ciro Capano, Enzo Decaro, Lino Musella e Sofya Gershevich. Ecco le prime immagini ufficiali.

Le prime foto di È stata la mano di Dio
È stata la mano di Dio

Foto di Gianni Fiorito

Questa la sinossi ufficiale di È stata la mano di Dio:

Dal regista e sceneggiatore Premio Oscar Paolo Sorrentino (Il Divo, La grande bellezza, The Young Pope) la storia di un ragazzo nella tumultuosa Napoli degli anni Ottanta. Una vicenda costellata da gioie inattese, come l’arrivo della leggenda del calcio Diego Maradona, e una tragedia altrettanto inattesa. Ma il destino trama dietro le quinte e gioia e tragedia s’intrecciano, indicando la strada per il futuro di Fabietto. Sorrentino torna nella sua città natale per raccontare la sua storia più personale, un racconto di destino e famiglia, sport e cinema, amore e perdita.

L’immagine di copertina dell’articolo è di Gianni Fiorito.

Continua a leggere

News

L’esorcista: in arrivo una nuova trilogia con Ellen Burstyn

Pubblicato

il

L'esorcista

La storia de L’esorcista non è ancora finita. Come riporta il New York Times, è infatti in arrivo una nuova trilogia della saga, che proseguirà la storia iniziata da William Friedkin. Universal Pictures e i partner dello studio hanno siglato un accordo che prevede un esborso di circa 400 milioni di dollari, simile a quello chiuso da Netflix per due sequel di Knives Out. A dirigere la trilogia sarà David Gordon Green, che recentemente ha già riportato in auge il franchise di Halloween con una trilogia reboot.

La vincitrice dell’Oscar Ellen Burstyn riprenderà il suo ruolo di Chris MacNeil (la madre della bambina posseduta Regan), impegnata a supportare il padre di un bambino indemoniato, che sarà invece impersonato da Leslie Odom Jr. Il primo film della nuova trilogia de L’esorcista dovrebbe arrivare al cinema nel mese di ottobre 2023. I sequel potrebbero invece essere distribuiti direttamente su Peacock, piattaforma di proprietà NBC Universal in cerca di contenuti che le permettano di battagliare con l’agguerrita concorrenza.

L’esorcista: i piani per la nuova trilogia

Una scena de L’esorcista

La nuova trilogia de L’esorcista sarà prodotta da Blumhouse e David Robinson, attraverso la sua Morgan Creek Entertainment. Il CEO di Blumhouse Jason Blum ha concesso questa dichiarazione a Variety:

Blumhouse ha sempre avuto incredibili collaborazioni con il team della Universal, e sono grato a Donna Langley e Jimmy Horowitz per aver creduto nella visione del film di David e per aver avuto la lungimiranza di essere flessibile con la distribuzione, in modo da garantire al team un supporto di prim’ordine per tutto l’arco di vita del film. Si sono impegnati per una distribuzione cinematografica e serviranno anche bene gli spettatori in streaming, portando anche su Peacock un entusiasmante franchise come quello de L’esorcista. Sono grato di lavorare con David Robinson e il grande team di Morgan Creek su questo franchise iconico.

Continua a leggere
Pubblicità