Robert Hossein è morto: l’attore e regista francese aveva 93 anni

Robert Hossein è morto: l’attore e regista francese aveva 93 anni

Il giorno successivo al suo 93esimo compleanno è morto Robert Hossein, celebre attore, regista e sceneggiatore francese. Ad annunciarlo è stata sua moglie Candice Patou a Le Figaro, che specifica anche la causa del decesso, cioè un problema respiratorio dovuto al COVID-19. Interprete di più di 100 fra film e serie televisive, in Italia Robert Hossein era conosciuto soprattutto per la sua partecipazione alla serie cinematografica di Angelica, in cui recitava accanto a Michèle Mercier nel ruolo di Joffrey de Peyrac, il marito della protagonista.

Addio a Robert Hossein

Nato a Parigi il 30 dicembre 1927, da padre iraniano e madre russa, Robert Hossein si dedica al teatro non ancora 20enne. Dopo pochi anni, nel 1948, il passaggio sul grande schermo, dove comincia a farsi notare prima in piccoli ruoli, poi in parti sempre più centrali dei progetti a cui prende parte. Il successo arriva negli anni ’60, quando prende parte, oltre alla già citata serie di film su Angelica, anche a Il riposo del guerriero di Roger Vadim, accanto a Brigitte Bardot, e a Il vizio e la virtù, sempre di Vadim, condividendo lo schermo con Annie GirardotCatherine Deneuve. Attore poliedrico e versatile, Hossein si districa abilmente nel cinema storico e in quello d’autore, lasciando il segno anche nel poliziesco (Gli scassinatori, Joss il professionista).

«Era un attore, autore, regista, era il principe del teatro popolare, i suoi successi non si contano, aveva un sorriso affascinante, un occhio di velluto, una bella voce», questo il ricordo di Gilles Jacob, ex presidente del Festival di Cannes.

Marco Paiano

Marco Paiano