Stateless: la miniserie con Cate Blanchett da luglio su Netflix

Stateless: la miniserie con Cate Blanchett da luglio su Netflix

L’attesissima miniserie australiana di e con Cate Blanchett Stateless ha finalmente una data di distribuzione ufficiale su Netflix. Come facilmente verificabile sulla piattaforma, la miniserie arriverà in catalogo l’8 luglio, cioè qualche mese dopo il debutto in Australia, avvenuto l’1 marzo. Creata dalla stessa Blanchett insieme a Tony Ayres ed Elise McCredie, Stateless è composta da sei episodi, incentrati su quattro estranei: una hostess di compagnia aerea che parte da una setta, una rifugiata afgana, un giovane padre e un burocrate che cerca di contenere uno scandalo. Le loro vite collidono in un centro di detenzione per immigrati, nel mezzo del deserto australiano. Netflix ha anche pubblicato alcune immagini di Stateless:

Stateless: la miniserie australiana con Cate Blanchett dall’8 luglio su Netflix


Ad affiancare Cate Blanchett ci saranno Yvonne Strahovski, Jai Courtney, Asher Keddie, Fayssal Bazzi e Dominic West. La serie è parzialmente ispirata alla vera storia di Cornelia Rau, una residente permanente australiana che è stata illegalmente detenuta nell’ambito del programma di detenzione obbligatoria del governo australiano. I creatori hanno così descritto la miniserie:

Le questioni affrontate nella serie hanno una risonanza universale, ma sono state ammantate nel silenzio e confuse dalla paura e dalla disinformazione. La nostra speranza è che Stateless generi un dibattito globale sui nostri sistemi di protezione delle frontiere e su come la nostra umanità ne sia stata colpita.

La Blanchett ha aggiunto che lo show esplorerà il desiderio di libertà personale e la necessità di stabilità sociale.

 

Marco Paiano

Marco Paiano

Fondatore di Lost in Cinema e collaboratore per N3rdcore. Amo il cinema in ogni sua forma, anche quelle meno riuscite. La prendo come viene.