The Last of Us: in arrivo una serie HBO dell’autore di Chernobyl

The Last of Us: in arrivo una serie HBO dell’autore di Chernobyl

A pochi mesi dall’uscita dell’attesissimo videogame The Last of Us Part II, fissata per il 29 maggio, arriva un’ottima notizia per tutti gli amanti di questo brand videoludico. Come annunciato da Naughty Dog sul suo profilo Twitter, HBO svilupperà una serie basata sul primo capitolo della saga. A collaborare con il direttore creativo del videogame Neil Druckmann sarà Craig Mazin, noto soprattutto in quanto creatore dell’apprezzata miniserie Chernobyl, andata in onda proprio su HBO lo scorso anno.

The Last of Us: dalla console al piccolo schermo

Secondo quanto appreso da IGN, l’imminente serie HBO andrebbe a rimpiazzare il film sul videogioco, che dopo numerose difficoltà sembrava arrivato a una svolta decisiva, con Sam Raimi produttore. Nell’attesa di conoscere di più su questo progetto, ecco la prima dichiarazione di Mazin all’Hollywood Reporter:

Neil Druckmann è senza dubbio il miglior narratore del mondo dei videogiochi e The Last of Us è il suo magnum opus. Avere la possibilità di adattare questa straordinaria opera d’arte è stato un mio sogno per anni, e sono onorato di poterlo fare in collaborazione con Neil.

Queste invece le parole di Druckmann:

Dalla prima volta che mi sono seduto per parlare con Craig, sono stato ugualmente colpito dal suo approccio alla narrativa e dal suo amore e dalla sua profonda comprensione di questo gioco. Con Chernobyl, Craig e HBO hanno creato un teso e straziante capolavoro emotivo. Non riuscirei a pensare a partner migliori per dare vita alla storia di The Last of Us come uno spettacolo televisivo.

Nella sua versione originale per Playstation 3 e in quella rimasterizzata per Playstation 4, il videogioco che sarà la base della serie ha venduto oltre 17 milioni di copie in tutto il mondo, conquistando inoltre numerosi premi dagli addetti ai lavori del settore, nonché la sconfinata stima dei videogiocatori. Con il COVID-19 che ha messo in stallo numerose produzioni, come quella di No Time to Die, finalmente una buona notizia per il mondo dell’intrattenimento.

Marco Paiano

Marco Paiano

Fondatore di Lost in Cinema e collaboratore per N3rdcore. Amo il cinema in ogni sua forma, anche quelle meno riuscite. La prendo come viene.