The Morning Show 2: la presenza di Steve Carell è ancora in forse

The Morning Show 2: la presenza di Steve Carell è ancora in forse

Come abbiamo sviscerato nella nostra recensione, lo show di punta della neonata Apple TV+ The Morning Show è una delle più interessanti novità seriali degli ultimi mesi. Anche alla luce del cliffhanger finale, non ci sono dubbi né sul proseguimento della serie per una seconda stagione, che è già stata confermata, né sulla presenza delle due protagoniste Jennifer Aniston e Reese Witherspoon. Non è invece ancora sicura la presenza in The Morning Show 2 di Steve Carell, l’interprete dello spregevole Mitch Kessler, che con la sua pessima condotta sessuale innesca gli eventi della prima stagione. A rivelare lo stallo nella trattativa per il rinnovo è la showrunner Kerry Ehrin, che si è espresso in questi termini con l’Hollywood Reporter:

Vorremmo che Steve tornasse per The Morning Show 2. È nei nostri piani, ma l’accordo non è ancora fatto. Questo è tutto ciò che posso dire. Ma mi piacerebbe molto che lo fosse, e penso che continuare quella storia sia davvero importante.

The Morning Show 2: Steve Carell ci sarà?
The Morning Show

La stessa Ehrin si è poi soffermata su un ipotetico arco narrativo del personaggio di Mitch:

Rimarrà comunque un narcisista, perché non si cambia così facilmente. Sarà sempre lo stesso uomo, avrà solo maggiore consapevolezza di non essere affatto un bravo ragazzo. Le persone non cambiano completamente durante la notte, neanche di fronte a una tragedia. Le persone sono così tese; abbiamo tutte le nostre abitudini e nevrosi collegate a noi così profondamente da cadere nelle vecchie abitudini di negazione o di ricerca di scuse. Ma adesso si tratta di una lotta per sapere davvero la verità, cioè che ha fatto cose molto, molto brutte. Non si tratta di un ritorno. Si tratta di qualcos’altro.

Non ci resta che aspettare ancora qualche mese per sapere cosa ci riserverà The Morning Show 2 e se Steve Carell farà parte del futuro di questa serie.

Marco Paiano

Marco Paiano

Fondatore di Lost in Cinema e collaboratore per N3rdcore. Amo il cinema in ogni sua forma, anche quelle meno riuscite. La prendo come viene.