The Morning Show: Julianna Margulies nel cast della seconda stagione

The Morning Show: Julianna Margulies nel cast della seconda stagione

Il già notevole cast della seconda stagione di The Morning Show si arricchisce con un’altra straordinaria interprete. Come riportato da Variety, farà parte del prossimo ciclo di episodi della serie Apple TV+ anche Julianna Margulies, nota soprattutto per le sue prove in E.R. – Medici in prima linea e The Good Wife. L’attrice interpreterà Laura Peterson, una conduttrice di UBA News. Accanto a lei, riprenderanno i rispettivi ruoli Jennifer Aniston, Reese Witherspoon, Steve Carell, Billy Crudup, Mark Duplass, Nestor Carbonell, Bel Powley, Karen Puttman e Desean Terry.

The Morning Show: aspettando la seconda stagione
Julianna Margulies

Al momento, non ci sono informazioni precise sull’uscita della seconda stagione di The Morning Show. Sappiamo però per certo che il COVID-19 non sarà ignorato dalla serie. Nel corso di un’intervista a Deadline, Mark Duplass ha infatti dichiarato che gli autori stanno riscrivendo interamente ampie parti del prossimo ciclo di episodi, in modo da riflettere nello show la crisi mondiale dovuta alla pandemia. La stessa cosa era avvenuta prima dell’inizio della serie, con la prima stagione che era stata parzialmente riscritta per includere nella trama riferimenti al movimento #MeToo. La showrunner Kerry Ehrin si è invece espressa in questi termini sul ritorno nella seconda stagione di The Morning Show di Mitch Kessler, il personaggio interpretato da Steve Carell:

Rimarrà comunque un narcisista, perché non si cambia così facilmente. Sarà sempre lo stesso uomo, avrà solo maggiore consapevolezza di non essere affatto un bravo ragazzo. Le persone non cambiano completamente durante la notte, neanche di fronte a una tragedia. Le persone sono così tese; abbiamo tutte le nostre abitudini e nevrosi collegate a noi così profondamente da cadere nelle vecchie abitudini di negazione o di ricerca di scuse. Ma adesso si tratta di una lotta per sapere davvero la verità, cioè che ha fatto cose molto, molto brutte. Non si tratta di un ritorno. Si tratta di qualcos’altro.

Marco Paiano

Marco Paiano