The Social Network: per Quentin Tarantino è il miglior film del decennio

The Social Network: per Quentin Tarantino è il miglior film del decennio

Quentin Tarantino non è solo uno dei più grandi e influenti cineasti degli ultimi decenni, ma anche un fine conoscitore della Settima Arte. Fin dai suoi esordi, il regista americano non ha mancato di prendere posizioni, anche particolarmente nette, su tanti capisaldi della cinematografia mondiale e su diverse correnti cinematografiche (sul sito del suo Beverly Cinema scrive approfondimenti su film e registi), contribuendo fra l’altro alla rivalutazione del cinema bis italiano. Nel corso di un’intervista con Premiere Magazine, Quentin Tarantino ha espresso un’altra sua opinione, che non mancherà di sollevare dibattito fra i cinefili, dichiarando che considera The Social Network di David Fincher il miglior film dell’ultimo decennio. Un importante attestato di stima per un film che già nel 2010 ha saputo analizzare la figura di Mark Zuckerberg e indagare sui meccanismi alla base della sua più celebre creazione, cioè Facebook.

The Social Network: la dichiarazione di Quentin TarantinoQuentin Tarantino

Questa la sintetica dichiarazione di Tarantino su The Social Network:

The Social Network è il miglior film degli ultimi dieci anni, senza dubbio. È il mio numero 1 perché è il migliore, ecco tutto. Schiaccia tutta la concorrenza.

Fra gli altri film del recente passato apprezzati da Tarantino ci sono anche Midnight in Paris di Woody Allen (che considera il miglio film del 2011) e Mad Max: Fury Road (il suo preferito dell’annata 2015), ma l’opera di Fincher è evidentemente quella che ha avuto il maggiore impatto su di lui.

Marco Paiano

Marco Paiano

Fondatore di Lost in Cinema e collaboratore per N3rdcore. Amo il cinema in ogni sua forma, anche quelle meno riuscite. La prendo come viene.