Argylle - La super spia Argylle - La super spia

News

Argylle – La super spia: recensione del film di Matthew Vaughn

Pubblicato

il

«And now and then, if we must start again, well, we will know for sure that I will love you», canta John Lennon in Now and Then, ultima struggente canzone dei Beatles pubblicata qualche mese fa. Un brano che costituisce il sorprendente quanto efficace filo conduttore sonoro e sentimentale di Argylle – La super spia, nuovo film di Matthew Vaughn in programmazione nelle sale italiane a partire dall’1 febbraio.

Giunto al termine del suo lavoro su Kingsman, il regista britannico dà vita a quella che è chiaramente la pietra angolare di un nuovo franchise di azione e spionaggio, reso possibile dalla produzione di Apple e da un cast di star comprendente Henry Cavill, Bryce Dallas Howard, Sam Rockwell, Bryan Cranston, Catherine O’Hara, Dua Lipa, Ariana DeBose, John Cena e Samuel L. Jackson. Un vero e proprio blockbuster (il budget è stimato in circa 200 milioni di dollari), alimentato dal mistero e dalle teorie sull’identità dell’autrice del romanzo su cui il film è basato (Elly Conway, che secondo una bizzarra teoria sarebbe addirittura Taylor Swift) e sostenuto dalla verve di Matthew Vaughn, anche in questo caso abile a coniugare un’azione di chiara matrice fumettistica con una comicità che si mantiene in equilibrio sul demenziale, senza mai scadere nel ridicolo.

Argylle – La super spia: il nuovo spassoso e sorprendentemente romantico spy movie di Matthew Vaughn

Argylle - La super spia

Elly Conway (Bryce Dallas Howard) è una scrittrice di romanzi di spionaggio introversa e solitaria, che trascorre le giornate e le nottate in compagnia del suo computer e del suo gatto. Nei suoi libri, l’agente segreto Argylle (Henry Cavill) si confronta quotidianamente con un pericoloso gruppo di spie internazionali, cimentandosi in imprese eroiche e cariche di adrenalina. La finzione entra però prepotentemente nella vita di Elly, che in compagnia dell’ambiguo Aidan (Sam Rockwell) finisce nel mirino di una reale organizzazione sotto copertura. Inizia così uno spericolato viaggio all’insegna delle emozioni e dei colpi di scena, capace di minare alla base tutte le certezze di Elly.

Matthew Vaughn sguazza nella continua contaminazione fra diversi piani di realtà, che gli consente di attingere a diversi collegamenti fra i personaggi reali e la loro controparte letteraria, con esiti notevoli soprattutto in chiave umoristica. Merito della sceneggiatura di Jason Fuchs ma anche dell’estro di questo regista, che dopo i lavori su Stardust, Kick-Ass, X-Men e il già citato Kingsman dimostra ancora una volta di saper plasmare le fonti letterarie a propria immagine e somiglianza, trovando sempre nuove soluzioni per trasformare l’azione e lo scontro fisico in una chiave d’accesso per storie in bilico fra la fantasia e il racconto di formazione.

Diversi piani di finzione

Argylle - La super spia

Argylle – La super spia ci dice che Matthew Vaughn è il gemello separato alla nascita di James Gunn: entrambi forgiati dal fumetto, ambedue perfezionisti nello studio della coreografia degli scontri fisici e allineati anche nella capacità di spaziare con leggerezza e naturalezza dall’azione alla commedia, con un’attenzione particolare alle musiche e una comune abilità nel dare vita a inaspettati momenti commoventi. Dove James Gunn ama mettere in scena storie di perdenti che trovano nell’amicizia il riparo dalle loro sconfitte, Matthew Vaughn racconta invece persone ordinarie, che attraverso gli imprevisti e i pericoli superano limiti autoimposti, scoprendo di essere sempre state straordinarie.

Non fa eccezione la Elly Conway di una bravissima Bryce Dallas Howard, che nel corso di una lunga serie di svolte e capovolgimenti narrativi (alcuni dei quali forzati e prevedibili) si trasforma da impacciata scrittrice in vera e propria eroina action, svelando anche lati particolarmente ombrosi del suo carattere. Ma la protagonista è solo la punta dell’iceberg di un cast ottimamente diretto, in cui si distingue il solito formidabile Sam Rockwell, fra i migliori attori in circolazione nell’arte di tratteggiare personaggi amabili e detestabili allo stesso tempo.

Doverosa inoltre una menzione per Bryan Cranston, Catherine O’Hara, John Cena e Samuel L. Jackson, tutti alle prese con interpretazioni sopra le righe e volte a giocare con la loro statura attoriale e con le rispettive carriere. Particolarmente legnose e monoespressive invece le prove di Henry Cavill e Dua Lipa, anche a causa delle caratteristiche dei loro personaggi.

Argylle – La super spia: il primo passo di un nuovo franchise?

Fra metamorfosi e doppi giochi, rocambolesche fughe e scontri letali, dialoghi spassosi e toccanti momenti sentimentali, Argylle – La super spia regala una buona dose di intrattenimento e risate, muovendosi con disinvoltura sul tema “ora e allora” evocato da John Lennon nel suo struggente brano. Un’opera puramente derivativa (All’inseguimento della pietra verde, Intrigo internazionale e James Bond sono solo alcune delle tante implicite ed esplicite ispirazioni), che proprio nel suo peregrinare fra diversi livelli di finzione trova la sua unica e originale verità, lasciandoci con la voglia di conoscere meglio questo bizzarro ed esagerato mondo di spie.

Argylle – La super spia è distribuito da Universal Pictures.

Dove vedere Argylle – La super spia in streaming

Overall
7.5/10

Verdetto

Matthew Vaughn torna con un vero e proprio blockbuster d’azione, che riflette il suo stile irriverente, esagerato e goliardico, capace però anche di momenti sorprendentemente malinconici e romantici.

In evidenza

Il treno dei bambini: trailer e poster del film di Cristina Comencini con Serena Rossi

Pubblicato

il

Il treno dei bambini

Sono online il teaser trailer e il poster de Il treno dei bambini, nuovo film di Cristina Comencini. Scritto da Furio Andreotti, Giulia Calenda, Camille Dugay e dalla stessa Comencini, il film vede Barbara Ronchi e Serena Rossi nel ruolo rispettivamente di Derna e Antonietta, le due madri del piccolo Amerigo. Fanno parte del cast anche Christian Cervone (Amerigo), Francesco Di Leva, Antonia Truppo, Monica Nappo, Dora Romano. Da menzionare inoltre la partecipazione di Stefano Accorsi, che interpreta Amerigo da adulto. Diamo un’occhiata a quello che ci aspetta.

Il teaser trailer ufficiale de Il treno dei bambini

Questa la sinossi ufficiale del film:

Amerigo ha otto anni e non si è mai allontanato da Napoli e da sua madre Antonietta. Il suo mondo, fatto di strada e povertà, però sta per cambiare. A bordo di uno dei “treni della felicità” passerà l’inverno al nord, dove una giovane donna, Derna, lo accoglierà e si prenderà cura di lui. Accanto a lei Amerigo acquista una consapevolezza che lo porta ad una scelta dolorosa che cambierà per sempre la sua vita. Gli serviranno molti anni per scoprire la verità: chi ti ama non ti trattiene, ma ti lascia andare. Dal bestseller di Viola Ardone un film epico e struggente. Un viaggio attraverso la miseria, ma anche la generosità dell’Italia del dopoguerra, vista dagli occhi di un bambino diviso tra due Madri.

In conclusione, ecco il teaser poster de Il treno dei bambini, che sarà disponibile prossimamente su Netflix.

Il treno dei bambini
Continua a leggere

In evidenza

Conclave: trailer del film con Ralph Fiennes, Stanley Tucci e Sergio Castellitto

Pubblicato

il

Conclave

È online il trailer di Conclave, nuovo film di Edward Berger che ci porta fra le pieghe dei segreti e dei misteri del Vaticano. Il film si basa sull’omonimo libro di Robert Harris, adattato per il grande schermo da Peter Straughan. Lo strepitoso cast internazionale è composto da nomi del calibro di Ralph Fiennes, Stanley Tucci, John Lithgow, Lucian Msamati, Brían F. O’Byrne, Carlos Diehz, Merab Ninidze, Thomas Loibl, Sergio Castellitto e Isabella Rossellini. Diamo un’occhiata a quello che ci aspetta.

Il trailer ufficiale di Conclave

Questa la sinossi ufficiale del film:

Dal regista premio Oscar Edward Berger (Niente di nuovo sul fronte occidentale), Conclave ci porta nel cuore di uno degli eventi più misteriosi e segreti del mondo: l’elezione di un nuovo Papa. Dopo la morte improvvisa dell’amato e compianto Papa, il Cardinale Lawrence (Ralph Fiennes) è incaricato di dirigere questo delicato processo. Una volta che i leader più potenti della Chiesa Cattolica si riuniscono e si chiudono nelle segrete sale del Vaticano, Lawrence si ritrova intrappolato in una rete di intrighi, tradimenti e giochi di potere. Un oscuro segreto viene alla luce, minacciando di scuotere le fondamenta stesse della Chiesa.

Il film arriverà il 19 dicembre nelle sale italiane, distribuito da Eagle Pictures.

Continua a leggere

In evidenza

Finché notte non ci separi: trailer del film con Pilar Fogliati

Pubblicato

il

Finché notte non ci separi

È online il trailer ufficiale di Finché notte non ci separi, commedia di Riccardo Antonaroli con protagonisti Pilar Fogliati e Filippo Scicchitano. Il film sarà presentato come film di chiusura della 70° edizione del Taormina Film Fest il 19 luglio e arriverà successivamente nelle sale italiane il 29 agosto. Il film, prodotto da Rodeo Drive e Life Cinema con Rai Cinema, è tratto da Honeymood di Talya Lavie (2020), la commedia di successo presentata al BFI London Film Festival, al Tribeca Film Festival e in concorso alla 67esima edizione del Taormina Film Fest. Fanno parte del cast anche Valeria Bilello, Francesco Pannofino, Giorgio Tirabassi e Lucia Ocone. Diamo un’occhiata a quello che ci aspetta.

Il trailer ufficiale di Finché notte non ci separi

Questa la sinossi ufficiale del film:

Si sono scambiati le fedi e giurato amore eterno solo poche ore fa ed ora eccoli qui, Eleonora e Valerio, mano nella mano nell’albergo più lussuoso di Roma, pronti a godersi la luna di miele. Non sanno che invece di lì a poco verranno catapultati nella notte di una Roma affascinante e misteriosa, in cerca di qualcosa… e forse di loro stessi.

Di seguito il poster ufficiale del film che, lo ricordiamo, arriverà nelle sale italiane il 29 agosto, distribuito da 01 Distribution.

Finché notte non ci separi
Continua a leggere
Pubblicità

    Copyright © 2024 Lost in Cinema.