Escape Room Escape Room

Prime Video

Escape Room: recensione del film di Will Wernick del 2017

Pubblicato

il

Complice la recente diffusione in Italia e nel mondo di locali adibiti a giochi di ingegno e cooperazione fra gruppi di persone per risolvere enigmi e indovinelli, negli ultimi anni sono usciti già due film intitolati Escape Room, con un terzo, intitolato Escape Room 2, che dovrebbe arrivare al cinema nel corso del 2020. Oggi ci concentriamo sul primo della serie (le cui vicende non hanno nulla a che vedere con quelle degli altri due film), diretto da Will Wernick e con protagonisti Evan Williams, Annabelle Stephenson, Elisabeth Hower, Dan J. Johnson e John Ierardi.

Escape Room: un horror dozzinale e mediocre

Per il trentesimo compleanno, Tyler (Evan Williams) riceve dalla ragazza Christen (Elisabeth Hower) un originale regalo, ovvero l’accesso a un’intrigante escape room, insieme a quattro amici dei due Una volta entrati nella struttura e dato inizio al gioco, i protagonisti si ritrovano però imprigionati in una serie di stanza sempre più pericolose, all’interno delle quali saranno costretti a utilizzare tutto il loro ingegno per trovare una via di fuga.

La curiosità di vedere le dinamiche di una escape room, applicate a un’opera che già dal materiale promozionale lascia presagire risvolti sanguinolenti, viene ben presto smorzata da una messa in scena scialba e anonima, che, anche per via di personaggi particolarmente inconsistenti, non riesce mai a infondere allo spettatore un accettabile livello di tensione.

Dopo uno sconcertante incipit, che affida a dialoghi superficiali il compito di sviluppare il necessario background dei protagonisti, Will Wernick sceglie la strada più comoda e sicura, che spesso al cinema si rivela anche la meno efficace, cioè adagiarsi senza alcun guizzo o sforzo di rielaborazione ai più recenti successi del genere horror. In questo caso, il chiaro punto di riferimento è la saga di Saw, che è però privata del fascino di Jigsaw, con il suo carico di cinico esistenzialismo, e sfruttata solo come riferimento per una serie di insulsi enigmi e di torture che non scuotono mai realmente lo spettatore.

La violenza è sempre e solo una facciata, e non è mai il frutto di un lavoro sull’immagine o di un’analisi dei meccanismi con cui si genera la paura, e si rivela di conseguenza  sterile. A peggiorare ulteriormente la situazione è un incedere del racconto eccessivamente compassato, insieme a una fotografia  scarna e poco curata, che ci porta immediatamente alla mente i più mediocri prodotti televisivi.

Qualche sussulto finale non basta a risollevare la situazione

Escape Room

Escape Room cerca comunque di uscire dall’anonimato più totale, giocandosi qualche carta nell’atto conclusivo del racconto. Al netto di un colpo di scena ben assestato e di un paio di apprezzabili scene gore, Wernick non ci regala nulla che sia capace di risollevare il suo lavoro, che ha già abbondantemente oltrepassato il punto di non ritorno del tedio, anche a causa dell’inconsistenza dei personaggi, ai quali è impossibile affezionarsi o anche solo interessarsi.

Escape Room è quindi un’opera da bocciare su tutta la linea, resa tollerabile soltanto dalla sua breve durata e dal suo chiaro rigetto di qualsiasi velleità artistica, che ne attenuano la caduta. In un momento in cui l’horror si sta rilanciando grazie ad autori veri come Jordan Peele e Ari Aster, sconcerta la capacità di prodotti raffazzonati e vuoti come questo di arrivare a una più che dignitosa distribuzione fra sala, home video e streaming. Nel momento in cui scriviamo, Escape Room è presente nel catalogo di Amazon Prime Video.

Overall
3.5/10

Verdetto

Escape Room si rivela niente di più che un’insignificante e impersonale copia dei punti più bassi della saga di Saw, scritta male e peggio recitata.

Pubblicità

Prime Video

Chaos Walking: recensione del film con Tom Holland e Daisy Ridley

Pubblicato

il

Chaos Walking

Fra i tanti progetti rimandati negli ultimi anni, Chaos Walking merita sicuramente una menzione particolare. Basato sull’omonima trilogia lettera di Patrick Ness (co-sceneggiatore insieme a Christopher Ford), l’ultimo lavoro di Doug Liman arriva infatti su Prime Video e in home video l’8 giugno, quasi quattro anni dopo l’inizio delle riprese. Un rinvio causato non solo dalla pandemia, ma anche dagli impegni lavorativi dei protagonisti Tom Holland e Daisy Ridley, che in questo lasso di tempo hanno interpretato rispettivamente Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe e Rey nella trilogia sequel di Star Wars. L’attesa ha portato ad alcune sessioni di reshoot nel 2019, che hanno fatto lievitare il budget del film fino a 100 milioni di dollari. Cifra che difficilmente sarà recuperata, dal momento che gli incassi globali al momento superano a malapena i 20 milioni.
Chaos Walking

Ci troviamo nell’anno 2557 su New World, un pianeta colonizzato in cui a seguito di una guerra con i nativi il genere femminile è stato spazzato via. Nella popolazione superstite, interamente maschile, sta inoltre avendo luogo un altro fenomeno, cioè il cosiddetto Rumore, una nuvola fatta di suoni e immagini che espone a chiunque i pensieri delle persone. Per il giovane Todd (Tom Holland), che non ha mai avuto l’occasione di vedere una donna, tutto cambia quando su New World atterra la sua coetanea Viola (Daisy Ridley), proveniente da un altro pianeta. L’auto-proclamato sindaco Prentiss (Mads Mikkelsen), che ha imposto una cultura misogina e violenta, cerca immediatamente di catturare la ragazza. Nel tentativo di aiutare Viola, Todd scopre una realtà ben diversa da quella che gli è stata raccontata.

Chaos Walking poggia su temi all’ordine del giorno e tutt’altro che scontati. Troviamo infatti una società dal chiaro stampo patriarcale, da cui non sfugge neanche il suo volto positivo Todd, che per buona parte del racconto cerca di dimostrare la propria mascolinità alla sua compagna di viaggio. Abbiamo poi una chiara distopia con target adolescenziale, sulla scia dei vari Hunger Games, Divergent e Maze Runner, dove i più giovani sono chiamati a riparare agli errori dei loro genitori. Nella soluzione narrativa più originale, quella del Rumore, possiamo infine riscontrare una sorta di deriva social, in cui i pensieri e le opinioni delle persone non sono più confinate nelle piattaforme, ma abbracciano invece ogni momento della vita sociale, confluendo in un chiassoso e indesiderato vocio di sottofondo.

Peccato che gli esplosivi intenti di Chaos Walking vengano annullati da una narrazione ignifuga, che ondeggia senza troppa convinzione fra il puro sci-fi e dinamiche tipiche del western, concentrandosi soprattutto sulla (scarsa) chimica fra i due protagonisti. La flebile tensione fra Todd e Viola sfrutta fino all’eccesso proprio il Rumore, che consente alla ragazza di scoprire i già lampanti pensieri del suo compagno di viaggio. I due sembrano esistere solo in funzione dell’altro, e fatichiamo a comprendere la loro personalità e il loro passato, anche a causa della scelta di ridurre al minimo indispensabile l’approfondimento sul contesto storico e sociale. Anche le svariate prestigiose spalle di Holland e Ridley (oltre a Mikkelsen, troviamo Demián BichirCynthia ErivoNick JonasKurt SutterDavid Oyelowo) sono ridotte a mere maschere per presentare specifici vizi dell’umanità, fra i quali spiccano soprattutto il maschilismo e la prevaricazione.

Chaos Walking

Overall
4/10

Verdetto

Doug Liman non riesce a trovare la giusta miscela di avventura, distopia e fantascienza, sprecando così il buon materiale di partenza. Restano solo le buone intuizioni del “rumore” dei pensieri e dell’implicita critica ai social network, che si perdono però nel caos narrativo.

Continua a leggere

Focus

Amazon Prime Video: tutte le uscite in arrivo a giugno 2021

Pubblicato

il

Chaos Walking

Anche per il mese di giugno, Amazon Prime Video ha in serbo per noi tante nuove uscite. Per quanto riguarda il cinema, spiccano soprattutto The Mauritanian, con protagonista Jodie Foster, e Chaos Walking, interpretato da Tom Holland e Daisy Ridley. Fra le serie, doveroso invece segnalare il debutto della serie antologica Solos, con Anne Hathaway, Helen Mirren e Morgan Freeman fra i protagonisti. Per gli amanti degli show, imperdibile l’appuntamento con la seconda stagione di Celebrity Hunted – Caccia all’uomo, forte di un cast che comprende Diletta Leotta, Stefano Accorsi, Achille Lauro ed Elodie. Di seguito, le sinossi delle principali uscite, seguite dall’elenco completo di cosa ci aspetta a giugno su Amazon Prime Video.

Dal 3 giugno su Amazon Prime Video The Mauritanian

The Mauritanian

The Mauritanian è basato su Guantánamo Diary, autobiografia bestseller del New York Times scritta da Mohamedou Ould Slahi, e segue la storia vera di Slahi (Tahar Rahim) catturato dal governo americano e imprigionato per anni a Guantanamo Bay (GTMO) senza essere processato. È una incredibile testimonianza di sopravvivenza contro ogni previsione, Slahi, nella sua lotta per ottenere la libertà trova un’alleata nell’avvocatessa Nancy Hollander (Jodie Foster), affiancata dalla sua associata Teri Duncan (Shailene Woodley).

Attraverso la controversa difesa di Nancy e Teri e le prove scoperte dal formidabile procuratore militare Tenente Colonnello Stuart Couch (Benedict Cumberbatch) viene rivelata una cospirazione scioccante e di vasta portata. Un film sull’importanza dello stato di diritto e sull’estremismo di ogni tipo, ma anche un racconto tenero, divertente ed edificante su Mohamedou, un uomo straordinario la cui umanità ha trionfato, cambiando profondamente quelli che gli sono stati accanto.

Il cast è guidato da Tahar Rahim (The Looming Tower, A Prophet/Un Prophète), al suo fianco l’attrice Premio Oscar Jodie Foster (The Silence of the Lambs, Contact, Taxi Driver) e la vincitrice dell’ Independent Spirits Award Shailene Woodley (Divergent, The Descendants, The Fault in Our Stars), il nominato come migliore attore ai BAFTA®, Golden Globe® e Academy Award® Benedict Cumberbatch (The Imitation Game, Doctor Strange, Star Trek Into Darkness) e Zachary Levi (Shazam!, The Marvelous Mrs.Maisel).

Maschile singolare dal 4 giugno su Amazon Prime Video

Maschile singolare

Antonio (Giancarlo Commare) è costretto a mettere in discussione tutte le sue certezze quando viene abbandonato dal marito, dal quale dipende sia psicologicamente sia economicamente. Con il supporto dell’amica di sempre, Cristina (Michela Giraud), deve trovare una nuova casa, un lavoro e – soprattutto – un nuovo scopo nella vita. Va a vivere con Denis (Eduardo Valdarnini), un ragazzo che vive una vita molto libera e fatta di piccoli espedienti, e inizia a lavorare nel forno di Luca (Gianmarco Saurino), un affascinante amico del nuovo padrone di casa.

Da sempre appassionato di pasticceria, Antonio riacquista fiducia in se stesso frequentando un corso professionale; nel frattempo, con la collaborazione di Denis e Luca, scopre che essere single non è poi così male e si accorge di quanto, in passato, abbia sbagliato a sacrificare la propria indipendenza per il bene della sua relazione. Ma quando all’orizzonte si affaccia la possibilità di un nuovo amore, Antonio sembra pronto a tornare sui suoi passi…

4 giugno: Dom

Amazon Prime Video

La serie Amazon Original brasiliana Dom è un crime drama in otto episodi della durata di un’ora ispirato alla storia vera di un padre e un figlio agli estremi opposti nella guerra alla droga.

Dom racconta la storia di Pedro, un bel ragazzo della borghesia di Rio de Janeiro. Introdotto già dall’adolescenza al mondo della cocaina, da cui è presto dipendente, diventa leader di una gang criminale che domina i tabloid di Rio agli inizi del 2000. Tra azione, avventura e drama, Dom racconta anche la storia del padre di Pedro Dom, Vitor Dantas, il quale da bambino aveva riportato alle autorità un suo ritrovamento in fondo al mare e che aveva finito per intraprendere una carriera nelle forze di polizia dei servizi segreti. La serie mostra il percorso dei due, che vivono vite agli antipodi, spesso complementari, e che si trovano in situazioni dove il confine tra giusto e sbagliato è labile.

Nel cast accanto a Gabriel Leone e Flavio Tolezani, ci sono anche Filipe Bragança, Raquel Villar, Isabella Santoni, Ramon Francisco, Digão Ribeiro, Fabio Lago, Julia Konrad e André Mattos oltre a numerosi altri. Dom è diretto da Vicente Kubrusly e Breno Silveira, alla guida anche del writing team che include Higia Ikeda, Fabio Mendes, Carolina Neves e Marcelo Vindicatto. La serie è prodotta da Renata Brandão e Ramona Bakker di Conspiração Filmes. Antonio Pinto ha composto la colonna sonora originale.

Chaos Walking: dall’8 giugno su Amazon Prime Video

Chaos Walking

In un futuro non troppo lontano, Todd Hewitt (Tom Holland) scopre Viola (Daisy Ridley), una misteriosa giovane donna che si schianta sul suo pianeta, dove tutte le donne sono scomparse e gli uomini sono afflitti da The Noise – una forza che mostra tutti i loro pensieri. In questo luogo così poco sicuro, la vita di Viola è in pericolo e per proteggerla Todd deve scoprire il proprio potere interiore e svelare gli oscuri segreti del pianeta. Da Doug Liman, regista di The Bourne Identity e Edge of Tomorrow, il film è basato sul romanzo bestseller The Knife of Never Letting Go di Patrick Ness. Daisy Ridley e Tom Holland fanno parte del cast con Mads Mikkelsen, David Oyelowo, Nick Jonas, Demián Bichir, Kurt Sutter e Cynthia Erivo.

Dall’11 giugno su Amazon Prime Video Clarkson’s Farm

Clarkson's Farm

Jeremy Clarkson è un giornalista, un presentatore, un uomo che viaggia in tutto il mondo facendo testacoda mentre urla su potenti macchine da corsa. Non è un agricoltore, il che è un peccato, visto che ha comprato una fattoria di mille acri nella campagna inglese e ha deciso di gestirla lui stesso, nonostante non ci capisca assolutamente nulla di agricoltura. Clarkson’s Farm, la nuova serie Amazon Original in 8 episodi, segue un intenso, faticoso e spesso esilarante anno nella vita del più improbabile contadino della Gran Bretagna e della sua squadra di lavoro, mentre affrontano il peggior clima degli ultimi decenni, animali testardi, raccolti deludenti e una inaspettata pandemia.

Aiutato solo dalla sua banda di colleghi agricoltori, Clarkson scopre presto che il fattore moderno deve essere un protettore della natura, scienziato, pastore, negoziante, ostetrico, ingegnere, contabile e autista di trattori, e spesso tutto allo stesso tempo. Nonostante le calamità che ne derivano, questo non è di certo “The Grand Tour si dà l’agricoltura”. Qui nella fattoria i fallimenti hanno conseguenze emotive reali e Jeremy, completamente al di fuori della sua comfort zone, deve contare sull’aiuto degli altri mentre si impegna nel far crescere le messi, allevare le pecore e mettere su progetti ambientali che gli stanno a cuore. E sì, avete letto bene anche quest’ultima frase. Questo è Jeremy Clarkson come non l’avete mai visto prima.

Celebrity Hunted – Caccia all’uomo torna il 18 giugno su Amazon Prime Video

Celebrity Hunted – Caccia all’uomo

La seconda stagione del real-life thriller Amazon Original italiano Celebrity Hunted – Caccia all’uomo porta sullo schermo l’avventurosa fuga di sette personaggi di spicco del panorama italiano: l’attrice e presentatrice Vanessa Incontrada, l’attore Stefano Accorsi, la cantante Elodie in coppia con la rapper M¥ss Keta, la presentatrice televisiva e radiofonica Diletta Leotta, e la popstar Achille Lauro con il produttore discografico Boss Doms.

Celebrity Hunted – Caccia all’uomo vede un gruppo di celebrità darsi alla fuga con limitate risorse economiche in lungo e in largo per l’Italia, nel tentativo di mantenere l’anonimato e preservare la loro libertà per 14 giorni, offrendo agli spettatori una nuova emozionante avventura intrisa di coinvolgenti momenti di suspense e con una sana dose di leggerezza. A dar loro la caccia saranno alcuni tra i più noti analisti e investigatori professionisti, esperti di cyber security, profiler e human tracker provenienti dalle forze dell’ordine e dai servizi segreti militari. I ‘cacciatori’ potranno utilizzare qualsiasi mezzo legale per rintracciare le celebrità, come ad esempio tracciamenti telefonici, telecamere di videosorveglianza, sistemi di riconoscimento delle targhe e libero accesso alle informazioni utili per la “caccia”.

Il format Banijay Celebrity Hunted – Caccia all’uomo, è prodotto da Endemol Shine Italy ed è basato su una serie originale creata da Shine TV, società di produzione britannica.

25 giugno: Solos

Amazon Prime Video

Solos è una serie antologica in sette episodi, che riflette sui significati profondi dei legami umani tramite le esperienze dei singoli. Solos racconterà storie uniche incentrate su singoli personaggi, ciascuna vissuta in tempi e con punti di vista differenti facendo emergere quanto, nonostante le circostanze più disparate e momenti apparentemente isolati, siamo tutti collegati dall’esperienza umana. Nel cast i premi Oscar Morgan Freeman, Anne Hathaway ed Helen Mirren, la vincitrice di un Emmy Uzo Aduba, Nicole Beharie, Anthony Mackie, Dan Stevens e Constance Wu. Solos, prodotta dagli Amazon Studios, ha come executive producer David Weil, Sam Taylor-Johnson e Laura Lancaster, con Pixie Wespiser nel ruolo di producer. Taylor-Johnson dirigerà due episodi, mentre per Weil sarà l’esordio come regista. Tra i registi degli episodi si annoverano anche Zach Braff e Tiffany Johnson.

Bosch: dal 25 giugno su Amazon Prime Video

Amazon Prime Video

Basato sul romanzo best-seller di Michael Connelly The Burning Room (2014) e sul vero caso di incendio doloso che lo ha ispirato, la settima e ultima stagione di Bosch di Prime Video vede il motto del detective Harry Bosch al centro della trama: “tutti contano o non conta nessuno”. Quando una bambina di 10 anni muore in un incendio doloso, il detective Harry Bosch rischia tutto per consegnare l’assassino alla giustizia, nonostante potenti forze siano contro di lui. Il caso imponente e politicamente delicato, poterà Bosch a confrontarsi con l’estenuante dilemma morale su quanto in là è disposto ad andare per ottenere giustizia.

La serie vede nel cast Titus Welliver nei panni del detective della omicidi Harry Bosch, Jamie Hector è il detective Jerry Edgar, Amy Aquino è il tenente Grace Billets, Madison Lintz è Maddie Bosch e Lance Reddick è il capo della polizia Irvin Irving.

Bosch è prodotta dalla Fabrik Entertainment, una compagnia della Red Arrow Studios, ed è sviluppata per la televisione da Eric Overmyer. Gli executive producer della serie sono Titus Welliver, Elle Johnson, Pieter Jan Brugge, Henrik Bastin, Michael Connelly e Eric Overmyer.

27 giugno: Come Play

Come Play

Oliver Sutton (Azhy Robertson), un bambino autistico di otto anni incapace di parlare, comunica digitando e disegnando su uno schermo. I suoi genitori Sarah (Gillian Jacobs) e Marty (John Gallagher Jr.) hanno difficoltà nel mantenere solida la loro unione e allo stesso tempo sostenere le necessità di Oliver. Solo e spesso bullizzato a scuola, Oliver desidera un amico ma quando i genitori si separano la situazione peggiora e lui si ritira sempre più nello schermo.

Quando un libro per bambini compare misteriosamente sul suo telefono, Oliver inizia a leggerlo scoprendo la storia di una creatura solitaria di nome Larry. Presto Oliver si renderà conto che più legge la storia, più Larry si materializza nel mondo reale in cerca di un amico diventando sempre più pericoloso.

Come Play è scritto e diretto da Jacob Chase ed è basato sul suo cortometraggio omonimo. Alex Heineman e Andrew Rona sono produttori. Nel team creativo anche il production designer David Bomba, il direttore della fotografia Maxime Alexandre, la costumista Marcia Scott e l’editor Gregory Plotkin.

Amazon Prime Video: l’elenco completo delle uscite di giugno 2021

1 giugno

  • 28 giorni dopo (film non originale)
  • Giallo Napoletano (film non originale)
  • Il gatto a nove code (film non originale)
  • L’uccello dalle piume di cristallo (film non originale)
  • Il mondo perduto – Jurassic Park (film non originale)
  • Totò contro il pirata nero (film non originale)
  • Totò e Cleopatra (film non originale)
  • King of Thieves (film non originale)
  • Shameless (serie non originale, stagione 10)
  • The Handmaid’s Tale (serie non originale, stagione 2)

2 giugno

  • Kaeloo (serie non originale, stagione 2 e 3)

3 giugno

  • The Mauritanian (film Amazon Original)
  • Il piccolo yeti (film non originale)

4 giugno

  • Dom (serie Amazon Original, stagione 1)
  • Maschile Singolare (film Amazon Exclusive)
  • Black Dahlia (film non originale)

5 giugno

  • Una su 13 (film non originale)

8 giugno

  • Chaos Walking (film Amazon Exclusive)

11 giugno

  • Clarkson’s Farm (show Amazon Original, stagione 1)
  • Downtown Abbey (film non originale)

13 giugno

  • Il grande salto (film non originale)

15 giugno

  • Lupin – La donna chiamata Fujiko Mine (serie non originale, stagione 1)

16 giugno

  • Lei è troppo per me (film non originale)

18 giugno

19 giugno

21 giugno

  • Dear White People (film non originale)

25 giugno

  • Solos (serie Amazon Original, stagione 1)
  • Bosch (serie Amazon Original, stagione 7)
  • Tutti per 1 – 1 per tutti (film non originale)

27 giugno

  • Come Play (film Amazon Exclusive)

28 giugno

  • Bleach (serie non originale, stagione 3)

29 giugno

  • Pride and Glory – Il prezzo dell’onore (film non originale)

30 giugno

  • Codice Genesi (film non originale)
  • David and Goliath (film non originale)
Continua a leggere

News

Amazon Prime Video annuncia le nuove produzioni italiane

Pubblicato

il

Amazon Prime Video

Amazon Prime Video accelera gli investimenti nelle produzioni originali italiane, coinvolgendo nei suoi prossimi progetti artisti del calibro Achille Lauro, Kim Rossi Stuart, Arianna Becheroni, Adriano Giannini, Lucia Mascino, Dora Romano, Aurora Giovinazzo, Diego Abatantuono, Fabio De Luigi, Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Fabrizio Bentivoglio e Benji.

Durante il Prime Video Presents Italia 2021, tenutosi a Roma, Amazon Prime Video ha annunciato le nuove serie Amazon Original di produzione italiana, The Bad Guy e Prisma. Durante l’evento Prime Video ha anche svelato il cast di Bang Bang Baby con Arianna Becheroni, Adriano Giannini, Lucia Mascino e Dora Romano; Kim Rossi Stuart nel ruolo di protagonista della heist series Everybody Loves Diamonds e Aurora Giovinazzo protagonista del primo film Amazon Original italiano Anni da cane, con gli altri interpreti Isabella Mottinelli, Federico Cesari, Luca Vannuccini e con Sabrina Impacciatore.

Inoltre, è stato annunciato che Diego Abatantuono, Fabio De Luigi, Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea si uniscono al cast di Dinner Club al fianco di Sabrina Ferilli, Luciana Littizzetto e dello chef Carlo Cracco. Infine, sono state presentate due nuove acquisizioni, il documentario Ben: Respira e la serie detective comedy thriller Monterossi con Fabrizio Bentivoglio, oltre a un overall deal con l’iconico cantante e performer Achille Lauro.

Lucia Mascino

Questa la dichiarazione di Georgia Brown, Head of European Amazon Originals, Amazon Studios:

Il nostro approccio è quello di lavorare con i creatori e i talenti italiani più innovativi per creare storie locali coinvolgenti e ambiziose per i nostri clienti, dando vita a personaggi e mondi come non ne hanno mai visti prima. Gli annunci di oggi sono il risultato di quest’ambizione e non vediamo l’ora di portare queste storie avvincenti ai nostri spettatori, non solo in Italia, ma anche agli oltre 200 milioni di clienti Prime nel mondo.

Sulla stessa linea Nicole Morganti, Head of Italian Amazon Originals, Amazon Studios:

La proposta italiana delle produzioni Amazon Original rappresenta il culmine del nostro impegno per innovare e portare la nostra offerta a un livello superiore. Puntiamo a mantenere le nostre promesse e a offrire ottimi contenuti locali innanzitutto per i nostri clienti in Italia e siamo entusiasti di annunciare la nostra programmazione in arrivo da alcuni dei professionisti più prestigiosi e talentuosi nel panorama italiano del cinema e della TV. Agli Amazon Studios ci dedichiamo a portare agli spettatori progetti variegati di filmmaker eccezionali e impegnandoci per essere la ‘casa dei talenti’. Con questa fantastica selezione di programmi scripted italiani, siamo quindi orgogliosi di dare il benvenuto nella famiglia di Prime Video in Italia agli showrunner, i produttori, i registi e i talenti che creeranno queste storie.

The Bad Guy

The Bad Guy, nuova serie di finzione Amazon Original prodotta in Italia, unisce il crime con la dark comedy e racconta l’incredibile storia di Nino Scotellaro, pubblico ministero siciliano che ha dedicato tutta la sua vita alla lotta contro la mafia e che improvvisamente viene accusato di essere uno di coloro che ha sempre combattuto: un mafioso. Dopo la condanna, senza più nulla da perdere, Nino decide di mettere a segno un machiavellico piano di vendetta, diventando il “bad guy” in cui è stato ingiustamente trasformato. The Bad Guy è una serie di Ludovica Rampoldi, Davide Serino e Giuseppe G. Stasi, diretta da Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi. Prodotta da Nicola Giuliano, Francesca Cima e Carlotta Calori per Indigo Film, The Bad Guy sarà disponibile in esclusiva su Prime Video in Italia e in oltre 240 Paesi e territori nel mondo nel 2022.

Prisma

La serie young adult drama Amazon Original italiana Prisma è un drama di formazione che ruota intorno alla complessa relazione tra l’aspetto fisico e l’identità; soprattutto per una generazione che usa la propria immagine come strumento principale per esprimersi. La serie racconta la storia di Marco e Andrea, due gemelli identici che sfidano, ognuno in modo differente, le norme di genere. Il loro percorso alla scoperta di sé coinvolgerà anche il loro gruppo di amici, tutti alla ricerca del proprio posto in un mondo in continuo cambiamento. La serie è creata da Ludovico Bessegato e Alice Urciuolo, diretta da Bessegato e prodotta da Cross Productions di Rosario Rinaldo, e sarà disponibile in esclusiva su Amazon Prime Video in Italia e in più di 240 Paesi e territori nel mondo nel 2022.

Bang Bang Baby

Il cast della serie Amazon Original Bang Bang Baby che vede Arianna Becheroni, Adriano Giannini, Lucia Mascino e Dora Romano come interpreti principali. Bang Bang Baby è un crime drama ambientato a Milano alla fine degli anni Ottanta, e racconta la storia di un’adolescente timida e insicura che diventa il membro più giovane di un’organizzazione criminale, non per soldi, ambizione o desiderio di potere, ma per conquistare l’amore di suo padre. Creata da Andrea Di Stefano, diretta da Michele Alhaique, Margherita Ferri, Giuseppe Bonito e scritta da Andrea Di Stefano, Valentina Gaddi e Sebastiano Melloni. La serie è prodotta da Lorenzo Mieli per The Apartment e Wildside, entrambe società di Fremantle, e sarà disponibile in esclusiva su Amazon Prime Video in Italia e in più di 240 Paesi e territori nel mondo nel 2022.

Everybody Loves Diamonds

Kim Rossi Stuart è il protagonista della heist series Amazon Original Everybody Loves Diamonds nel ruolo di Leonardo Notarbartolo. La serie è ispirata al “Colpo di Anversa” del 2003, il più grande furto di diamanti al mondo, nel quale Notarbartolo e il suo squinternato gruppo di ladri riescono ad aggirare il sistema di sicurezza all’avanguardia dell’Antwerp Diamond Centre e a rubare pietre preziose del valore milioni di dollari. Everybody Loves Diamonds è diretta da Gianluca Maria Tavarelli, prodotta da Mario Gianani e Lorenzo Gangarossa per Wildside, una società di Fremantle, e scritta da Michele Astori, Stefano Bises, Giulio Carrieri e Bernardo Pellegrini. La serie sarà disponibile in esclusiva su Amazon Prime Video in Italia e in più di 240 Paesi e territori nel mondo nel 2023.

Anni da cane

Aurora Giovinazzo nel ruolo di Stella, è la protagonista del primo film Amazon Original italiano, la commedia young adult Anni da cane, insieme agli altri componenti del cast Isabella Mottinelli, Federico Cesari, Luca Vannuccini e con Sabrina Impacciatore, e con una performance cameo di Achille Lauro. Stella è una sedicenne impacciata, cinica, piena di immaginazione che dopo un incidente in auto, che le cambia la vita e in cui è coinvolto anche un cane, si convince che i suoi anni vadano contati come quelli dei cani. Per questo motivo pensa di essere ormai una centenaria e con l’aiuto dei suoi migliori amici, Nina e Giulio, stila una lista di tutte le cose che vuole fare prima di morire. Ma l’incontro casuale con Matteo, un coetaneo timido e introverso, stravolgerà totalmente la sua prospettiva.

Anni da cane è diretto da Fabio Mollo, scritto da Mary Stella Brugiati e Alessandro Bosi e prodotto da Notorious Pictures. Sarà disponibile in esclusiva su Amazon Prime Video nell’autunno 2021 in 240 Paesi e territori nel mondo.

Dinner Club

Gli altri artisti che si uniscono a Sabrina Ferilli e Luciana Littizzetto nel cast del cooking travelogue Dinner Club: gli attori Diego Abatantuono, Fabio De Luigi, Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea viaggeranno attraverso l’Italia con lo chef stellato Carlo Cracco alla scoperta di alcune delle meraviglie culinarie italiane e delle tradizioni locali in luoghi spettacolari. Lo chef viaggerà con ognuno di loro assaggiando cibi straordinari e scoprendo luoghi sorprendenti e nascosti attraverso esperienze gastronomiche avventurose e a tratti comiche. Insieme, i nostri protagonisti si godranno sei cene punteggiate da conversazioni spiritose e brillanti e racconti di viaggio. Dinner Club è prodotto da Banijay Italia e sarà disponibile in esclusiva su Amazon Prime Video in Italia e in più di 240 Paesi e territori nel mondo nell’autunno 2021.

Achille Lauro

Un overall deal con l’iconico artista italiano Achille Lauro uno dei partecipanti della seconda stagione della serie Amazon Original italiana di prossima uscita, Celebrity Hunted – Caccia all’uomo. Achille Lauro parteciperà al primo film Amazon Original italiano, la commedia young adult Anni da cane, con una cameo performance e con un pezzo inedito. Inoltre scriverà una canzone per la nuova serie di formazione appena annunciata Prisma, nella quale comparirà anche come guest star. Ulteriori dettagli riguardo all’accordo saranno annunciati prossimamente.

Viktoria Wasilewski, Head of Content per Prime Video, Italy, ha inoltreannunciato l’acquisizione dei diritti di nuovi contenuti esclusivi:

Monterossi, è un thriller investigativo in sei episodi con un risvolto comico basato sui popolari romanzi gialli di Alessandro Robecchi Questa non è una canzone d’amore e Di rabbia e di vento (editi da Sellerio). La serie ruota intorno a Carlo Monterossi, interpretato da Fabrizio Bentivoglio, un cinquantenne autore televisivo disilluso che deve il suo successo a programmi trash che detesta. Quando decide di lasciare per sempre il mondo della TV, viene coinvolto in una misteriosa serie di crimini. Nella sua ricerca incontrerà tanti personaggi eccentrici, qualche cadavere di troppo e alcuni casi davvero incredibili. Il cast include anche Donatella Finocchiaro, Tommaso Ragno e Martina Sammarco. Monterossi è prodotta da Palomar, scritta da Davide Lantieri, Alessandro Robecchi e Roan Johnson, qui anche regista, e sarà disponibile in esclusiva su AmazonPrime Video in Italia nel 2022.

Ben: Respira è un documentario su uno dei più talentuosi giovani artisti italiani. Le sue sfide, i suoi successi e i suoi sogni. Il docufilm porterà gli spettatori in un lungo viaggio attraverso la vita di Benji; dall’Italia a Los Angeles e New York, partendo dall’esperienza traumatica della malattia e scoprendo le sue ambizioni, gli ostacoli che ha incontrato nella sua scalata verso il successo e la sua determinazione e forza di volontà per superarli; oltre alle sue relazioni più profonde e ai suoi valori: l’amicizia, la famiglia, l’amore. Ben: Respira è prodotto da Marco Belardi per Lotus Production – una società di Leone Film Group – e diretto da Gianluigi Carella. Il docufilm sarà disponibile in esclusiva su Amazon Prime Video in Italia.

Continua a leggere
Pubblicità