L'amore a domicilio L'amore a domicilio

Prime Video

L’amore a domicilio: recensione del film con Miriam Leone

Pubblicato

il

In un panorama dell’intrattenimento ancora fiaccato dalla pandemia, un’altra produzione nostrana candidata al passaggio in sala opta per la distribuzione in streaming. Stiamo parlando de L’amore a domicilio, opera di Emiliano Corapi con protagonisti Miriam Leone e Simone Liberati, che su una situazione di isolamento forzato, simile a quella che abbiamo appena vissuto, pone le basi per una storia d’amore non convenzionale, condita da qualche momento tipico degli heist movie. L’amore a domicilio è disponibile dal 10 giugno su Amazon Prime Video.

L’amore a domicilio: la commedia sentimentale con Miriam Leone
L'amore a domicilio

Renato è un giovane assicuratore, mosso da entusiasmo per il proprio lavoro ma frenato in ambito sentimentale, anche a causa di una problematica situazione familiare. Durante uno dei suoi svariati spostamenti per lavoro incontra Anna, che al contrario è sfacciata e disinibita nei suoi confronti. Proprio sul nascere della passione, Renato scopre che Anna deve scontare ancora due anni di arresti domiciliari e che la sua è una vita fatta di reclusione insieme alla madre. L’esistenza inquadrata e pavida di Renato si scontra con il caos e la disinvoltura di Anna, in un racconto fatto di solitudine e debolezza, ma anche di inaspettati sprazzi vitali.

Corapi si cimenta con un genere saturo come quello della commedia sentimentale, puntando su personaggi ben caratterizzati, che raccontano molto della società contemporanea, sempre più priva di punti di riferimento e popolata da situazioni umane al limite del paradossale. Ciò che funziona meglio ne L’amore a domicilio è proprio questa voglia di concentrarsi sulla vigliaccheria di Renato, in bilico fra la passione e il suo atavico bisogno di fuggire dalle decisioni difficili, e sulla fragilità di alcuni personaggi secondari, fra cui spiccano il solitario padre del protagonista (un ottimo Renato Marchetti) e la bizzarra madre di Anna (un altrettanto efficace Anna Ferruzzo). Va dato il merito a Corapi (anche sceneggiatore) di essere riuscito a evitare il pericolo più insidioso per questo genere di storie, cioè la banalità, ma purtroppo con il dipanarsi del racconto vengono fuori molti limiti.

L’amore a domicilio: un disagio esistenziale sincero e tangibile

L'amore a domicilio

A mancare ne L’amore a domicilio, definito dallo stesso Corapi una “commedia drammatica“, è l’altra faccia dei diversi drammi umani che vediamo, cioè la comicità. Nonostante la verve di Miriam Leone, che dopo il riuscito Metti la nonna in freezer conferma di avere nelle sue corde la commedia, rispolverando anche il suo accento siciliano, manca sempre un guizzo, una battuta o una situazione comica in grado di conferire brio e vivacità al racconto. L’amore a domicilio diventa così un’estensione del suo stesso protagonista, mai fuori posto ma sempre in imbarazzo. La rigidità di Renato funziona solo quando accesa dalla brillantezza di Anna, mentre diventa una sbiadita caricatura quando affiancata al poco convincente furfante impersonato da Fabrizio Rongione o nel momento in cui si punta sull’azione, come in una scialba sequenza di rapina.

Pur cercando di allargare il proprio raggio d’azione fuori dall’angusto appartamento di Anna, dove si consumano appassionati amplessi ma anche noia e ripetitività, L’amore a domicilio finisce sempre per accartocciarsi sulla goffaggine e sull’inadeguatezza di Renato, sballottato nelle più disparate situazioni dalla sua incapacità di mettersi in gioco e dal suo nascente sentimento per la galeotta. Manca la voglia di ironizzare sulle incertezze di una generazione che abbiamo visto nella trilogia di Smetto quando voglio, ma anche il gusto di giocare con i generi e i sottogeneri, come in Non ci resta che il crimine. Il mondo che ha portato questi personaggi alla loro triste condizione rimane sullo sfondo, sempre raccontato e mai mostrato. Tutto si riduce a un disagio esistenziale sincero e tangibile, che non basta però a reggere un intero racconto.

Una malinconica umanità

In un dialogo che scomoda Dante Alighieri e il suo immortale Amor ch’a nullo amato amar perdona c’è l’essenza de L’amore a domicilio: il desiderio di calarsi nelle paradossali dinamiche sentimentali e l’ambizione di puntare più in alto dell’asfittico panorama delle commedie romantiche italiane, ma anche la difficoltà nel dare energia e sostanza al racconto. I personaggi ardono di malinconica umanità, ma L’amore a domicilio purtroppo è ignifugo.

Overall
5/10

Verdetto

Emiliano Corapi riesce a dare vita a toccanti sprazzi di una fragile e imperfetta umanità, ma non a un racconto in grado di sostenerli, nonostante una buona prova di Miriam Leone.

News

Nine Perfect Strangers: il trailer ufficiale della serie Amazon

Pubblicato

il

Nine Perfect Strangers

Amazon Prime Video ha pubblicato oggi il trailer dell’attesissima serie in otto episodi Nine Perfect Strangers, che sarà disponibile dal 20 agosto in tutto il mondo, eccetto Stati Uniti e Cina. Basata sull’omonimo romanzo dell’autrice australiana Liane Moriarty – bestseller del New York Times - Nine Perfect Strangers è prodotto dal team di Big Little Lies e interpretato da Nicole Kidman e Melissa McCarthy, al loro primo progetto insieme. I primi tre episodi della serie debutteranno su Amazon Prime Video il 20 agosto. Gli episodi successivi saranno disponibili a cadenza settimanale. Gustiamoci subito una piccola anteprima di quello che vedremo sul piccolo schermo.

Nicole Kidman nel trailer di Nine Perfect Strangers

Questa la sinossi di Nine Perfect Strangers:

Girata in Australia, la serie drama è ambientata in un wellness resort di lusso che promette un processo di guarigione e trasformazione. La storia ruota intorno a nove personaggi stressati che vivono in città e provano a seguire un percorso per avere un migliore stile di vita. A sorvegliarli durante i dieci giorni di permanenza è la direttrice del centro Masha (Kidman), una donna la cui missione è quella di ritemprare le loro menti e i loro corpi. Ma questi nove estranei non hanno idea di ciò che li aspetta.

Il cast include anche Luke Evans, Tiffany Boone, Bobby Cannavale, Melvin Gregg, Regina Hall, Manny Jacinto, Asher Keddie, Michael Shannon, Grace Van Patten e Samara Weaving. La serie vede come executive producer Nicole Kidman e Per Saari per Blossom Films, Bruna Papandrea, Jodi Matterson e Steve Hutensky per Made Up Stories, David E Kelley, Melissa McCarthy, John Henry Butterworth, Samantha Strauss, Jonathan Levine, Molly Allen e Liane Moriarty. La serie è scritta da David E Kelley e John Henry Butterworth, ed è diretta da Jonathan Levine. Questo il poster ufficiale della serie.

Continua a leggere

News

The Bad Guy: prima immagine della serie dark comedy italiana di Amazon

Pubblicato

il

The Bad Guy

Amazon annuncia che sono cominciate le riprese di The Bad Guy, la nuova serie Amazon Original che sarà disponibile in esclusiva su Prime Video in Italia e in oltre 240 Paesi e territori nel mondo nel corso del 2022. A vestire i panni del protagonista della serie, cioè il pubblico ministero Nino Scotellaro, sarà Luigi Lo Cascio (noto per i suoi ruoli ne Il traditore, La meglio gioventù e I cento passi), mentre la parte della protagonista femminile Luvi è affidato a Claudia Pandolfi (Tutta colpa di Freud, Quando la notte, Due partite).

The Bad Guy: la prima immagine ufficiale della serie Amazon

The Bad Guy

Foto di Paolo Ciriello

La serie è di Ludovica Rampoldi, Davide Serino e Giuseppe G. Stasi, diretta da Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi e prodotta da Nicola Giuliano, Francesca Cima e Carlotta Calori per Indigo Film.

Di seguito, la sinossi della serie:

The Bad Guy unisce il crime con la dark comedy e racconta l’incredibile storia di Nino Scotellaro, pubblico ministero siciliano che ha dedicato tutta la sua vita alla lotta contro la mafia e che improvvisamente viene accusato di essere uno di coloro che ha sempre combattuto: un mafioso. Dopo la condanna, senza più nulla da perdere, Nino decide di mettere a segno un machiavellico piano di vendetta, diventando il “bad guy” in cui è stato ingiustamente trasformato.

Continua a leggere

News

Laura Pausini: in arrivo un film Amazon con protagonista la cantante

Pubblicato

il

Laura Pausini

Dopo la vittoria del Golden Globe e la conquista di una nomination all’Oscar per la sua Io Sì (Seen), parte della colonna sonora de La vita davanti a sé, Laura Pausini intensifica il suo rapporto col cinema. Gli Amazon Studios hanno infatti annunciato l’inizio delle riprese di un film che la avrà per protagonista, e da lei stessa ideato, che arriverà su Amazon Prime Video nel corso del 2022. Il film, ancora senza un titolo ufficiale, è scritto da Ivan Cotroneo e Monica Rametta, diretto da Ivan Cotroneo e prodotto da Endemol Shine Italy. Questa la dichiarazione di Laura Pausini in proposito:

Da tempo ricevevo proposte per un mio progetto cinematografico ma non trovavo nulla che mi sembrasse così speciale da dedicargli tempo ed energie. Cercavo qualcosa di innovativo nelle sceneggiature che mi proponevano, ma non sentivo nessuna urgenza di raccontarmi. Poi, a febbraio del 2020, ho incontrato Amazon Studios e, in una delle nostre riunioni, ho capito che c’era una cosa che non avevo mai raccontato, una cosa per me importante e che finalmente desideravo condividere.

Sono felice che da subito abbiano supportato la mia idea artistica con entusiasmo; cercheremo di raccontarla nel modo che sento più sincero, come faccio da sempre con la musica, questa volta con tutta la passione che ho per il cinema. Poco prima della vittoria dei Golden Globe, ho iniziato a lavorare con uno degli autori e registi italiani che stimo di più e dalla nostra collaborazione è nata questa follia che mi sto apprestando ad affrontare con grande dedizione e che sono certa stupirà anche quelli che credono di conoscermi bene!

Laura Pausini protagonista di un nuovo film Amazon

credits Tommy Napolitano

In merito a questo nuovo progetto di Laura Pausini, l’Head of European Amazon Originals Georgia Brown ha dichiarato:

Siamo onorati di accogliere nella famiglia di Amazon Studios un’artista straordinaria, amata e apprezzata in tutto il mondo. Il nostro nuovo film Amazon Original italiano sarà un progetto innovativo e siamo felici di lavorare con i creatori e i talenti più brillanti e innovatori per creare una storia coinvolgente e unica per i nostri clienti. Siamo certi che gli spettatori di Prime Video in tutto il mondo saranno rapiti dalla storia incredibile che racconteremo con Laura.

Continua a leggere
Pubblicità