Spider-Man: No Way Home Spider-Man: No Way Home

News

Spider-Man: No Way Home: recensione del film con Tom Holland

Pubblicato

il

Lo abbiamo immaginato, lo abbiamo aspettato e nell’attesa abbiamo scandagliato ogni singolo fotogramma del materiale promozionale, alla ricerca di qualche indizio su quello che avremmo visto sul grande schermo. Dopo tanto sforzo di immaginazione, Spider-Man: No Way Home è finalmente arrivato nelle sale, che è pronto a trainare verso incassi mai raggiunti prima in tempo di pandemia. Merito sicuramente di un’operazione sopraffina a livello produttivo e di marketing, con Marvel e Sony che hanno seppellito l’ascia di guerra collaborando a un progetto capace di sdoganare definitivamente il multiverso all’interno del franchise, con diversi ritorni (già annunciati durante la campagna promozionale) di personaggi appartenuti a precedenti incarnazioni dell’Uomo Ragno. Non sono però da sottovalutare le qualità del regista Jon Watts e dei protagonisti Tom Holland, Zendaya e Jacob Batalon, che sono riusciti a trasformare personaggi arrivati a Marvel Cinematic Universe già lanciassimo in un punto di forza del franchise.

Spider-Man: No Way Home e il multiverso
Spider-Man: No Way Home

Gli eventi del film seguono direttamente quelli di Spider-Man: Far from Home, con l’identità dell’Uomo Ragno rivelata al mondo intero e le conseguenti ricadute sulla vita privata di Peter Parker. Fra le più dolorose conseguenze delle avventure di cui Peter è stato protagonista, c’è sicuramente l’altissimo livello di diffidenza nei confronti suoi, di MJ e dell’amico fraterno Ned, che portano addirittura al rifiuto delle loro candidature per il prestigioso MIT.

Peter decide quindi di andare a fare visita al Dottor Strange, alla ricerca di una soluzione del suo problema. Quest’ultimo gli propone un incantesimo grazie al quale tutto il mondo si dimenticherà della vera identità di Spider-Man. Peter accetta, ma a incantesimo in corso comincia a chiedere a Strange delle eccezioni, come MJ e Ned. Il risultato è un incantesimo difettoso, che porta nella nostra realtà nemici di Spider-Man di altri universi, come Dottor Octopus, Goblin ed Electro. Peter Parker si trova così ad affrontare una nuova pericolosissima minaccia.

Spider-Man: No Way Home è un inno alla fantasia e alle seconde occasioni

Spider-Man: No Way Home

Spider-Man: No Way Home è un vero e proprio inno alla fantasia, grazie alla quale arriva sul grande schermo un esperimento incredibilmente ambizioso, che fonde all’interno di un unico racconto 20 anni di storia dell’Uomo Ragno sul grande schermo. Un’opera che prende il fan service tipico che caratterizza i blockbuster contemporanei e lo porta a un livello fino a cui nessuno si era mai spinto, riuscendo però nella non facile impresa di dare vita a personaggi pieni di umanità e a intensi confronti etici e morali.

Mai come stavolta, anticipare le presenze e i colpi di scena all’interno di Spider-Man: No Way Home sarebbe un atto tremendamente irrispettoso, perché tali scelte costituiscono l’esperienza di un racconto costruito proprio per sconvolgere ed emozionare continuamente lo spettatore. Ci limitiamo quindi a parlare delle apparizioni già annunciate del Doc Ock di Alfred Molina e dell’Electro di Jamie Foxx, che entrambi gli interpreti sfruttano per dare nuova linfa e diverse sfumature ai rispettivi personaggi.

Spider-Man: No Way Home non è però solamente una mera operazione commerciale sotto forma di ibridazione di storie e franchise. Fra le pieghe di questo straordinario spettacolo, Jon Watts porta infatti avanti riflessioni tutt’altro che banali e particolarmente attuali. Facile infatti scorgere nell’opposizione fra chi vuole rispedire i villain a casa loro e chi invece vuole prima curarli in questo universo un tema ricorrente nelle varie forme di sovranismo. Toccante è inoltre il ragionamento che Spider-Man: No Way Home fa sulle seconde occasioni, grazie alle quali le persone hanno la possibilità di evolvere e rimediare ai propri errori, ma che a volte presentano un salato conto da pagare. Non stupisce quindi che la battaglia chiave avvenga proprio sulla Statua della Libertà, simbolo per eccellenza delle seconde opportunità che per decenni ha salutato l’arrivo dei migranti negli Stati Uniti.

Fra risate e malinconia

Una trama con così tanti personaggi e articolata lungo diversi universi porta inevitabilmente con sé qualche forzatura, che il regista e il cast sfruttano però in chiave ironica, mettendo in scena diversi siparietti che diventano un perfetto contraltare ai momenti più drammatici e malinconici. In particolare, spicca la chimica fra Tom Holland e Zendaya, che grazie anche al loro rapporto nella vita reale riescono a trasmettere tutta la dolcezza degli amori giovanili, senza mai eccedere in momenti stucchevoli. Menzione particolare anche per le varie guest star di questa monumentale celebrazione della cultura pop, che si prestano con lodevole dedizione a un racconto che le vede molto più defilate rispetto al solito, contribuendo a dare vita a un insieme che è miracolosamente più grande e coinvolgente della somma delle sue parti.

Da parte sua, Jon Watts si conferma un valido professionista della regia, gestendo al meglio il materiale umano e spettacolare che gli viene affidato, senza svolazzi autoriali ma con una solidità che garantisce a Spider-Man: No Way Home un ritmo costante, anche nei momenti meno intensi. Mentre la storia recente dei cinecomic si avvolge su se stessa restituendoci un’opera paradossalmente fresca e originale, il regista porta avanti anche il futuro dell’Uomo Ragno, che sarà impegnato con la sua crescita e con missioni sempre più ardue, e allo stesso tempo quello del Marvel Cinematic Universe, aprendo la strada a Doctor Strange nel Multiverso della follia e agli altri successivi progetti del franchise, che con ogni probabilità esploreranno ancora le enormi potenzialità del Multiverso.

Spider-Man: No Way Home ci ricorda che il cinema è più vivo che mai

Spider-Man: No Way Home

Con Spider-Man: No Way Home, siamo sicuramente di fronte a uno dei progetti più importanti del cinema post-pandemico, che testimonia l’imperituro richiamo della Marvel sugli spettatori di tutte le età e la capacità editoriale di Kevin Feige e soci, capaci di reinventare costantemente l’universo che hanno costruito con una sicurezza e un’abilità nella pianificazione impensabili per la concorrenza. Il cinema è più vivo che mai, e nonostante il malcelato astio di importanti cineasti lo è anche grazie alla Marvel.

Spider-Man: No Way Home è al cinema dal 15 dicembre.

Overall
8/10

Verdetto

Spider-Man: No Way Home supera i confini della fantasia, trascinando lo spettatore in una storia che abbraccia 20 anni di cinema sull’Uomo Ragno, in perfetto equilibrio fra ironia e malinconia.

Home Video

Eagle Pictures: le uscite Home Video di giugno 2024

Pubblicato

il

Estranei

Sarà un giugno particolarmente carico di uscite in Home Video targate Eagle Pictures. Sono infatti in arrivo tanti nuovi film acclamati al momento dell’uscita in sala, adatti a tutti i gusti e a tutte le esigenze. Scopriamo subito cosa ci aspetta.

6 giugno – Emma e il giaguaro nero

Dal 6 giugno arriva in Home Video Emma e il giaguaro nero di Gilles de Maistre, disponibile in DVD e Blu-ray. Dopo i successi di Mia e il leone bianco e Il lupo e il leone, il regista torna a dirigere un’avventura dai risvolti sociali e ambientalisti, che unisce attori in carne e ossa e animali selvaggi. Un’avventura per tutta la famiglia, per riscoprire insieme l’amore per la natura e per il regno animale.

Le uscite Home Video di Eagle Pictures: 12 giugno – Estranei

Home Video

Il 12 giugno arriverà in Home Video Estranei di Andrew Haigh, disponibile in formato Blu-ray. Una struggente storia di amore e solitudine, tratta dal romanzo omonimo di Taichi Yamada, che vede protagonisti Andrew Scott e Paul Mescal, affiancati da Claire Foy e Jamie Bell. Un racconto in bilico fra un dolce passato e un triste presente, con sfumature fantastiche.

20 giugno – Imaginary

Home Video

Il 20 giugno arriva Imaginary di Jeff Wadlow, edito nei formati DVD, Blu-ray e 4K. Il regista di Obbligo o verità e Nickname: Enigmista dirige un horror targato Blumhouse su una famiglia alle prese con un inquietante giocattolo. Fra i protagonisti troviamo DeWanda Wise e Pyper Braun, nonché un sinistro orso di peluche.

Le uscite Home Video di Eagle Pictures: 20 giugno – Un altro Ferragosto

Home Video

Dal 20 giugno sarà disponibile anche Un altro Ferragosto di Paolo Virzì, disponibile nei formati DVD e Blu-ray. Sequel dell’acclamato Ferie d’agosto, il film ha per protagonisti Silvio Orlando, Sabrina Ferilli, Christian De Sica, Laura Morante, Andrea Carpenzano, Vinicio Marchioni, Emanuela Fanelli e Rocco Papaleo. Due tribù di villeggianti, due Italie apparentemente inconciliabili, destinate ad incontrarsi di nuovo a Ferragosto, per una sfida stavolta definitiva.

Continua a leggere

Disney+

Disney+: tutte le uscite di giugno 2024

Pubblicato

il

Disney+ uscite

Sarà un mese particolarmente ricco di uscite quello di giugno su Disney+. Le prossime settimane porteranno infatti agli abbonati alla piattaforma diversi nuovi interessanti prodotti, fra cui The Acolyte: La Seguace, nuova serie originale ambientata nell’universo di Star Wars. Arriverà inoltre in catalogo Becoming Karl Lagerfeld, serie biografica con Daniel Brühl nel ruolo del celeberrimo fashion designer. La moda sarà al centro anche di Diane Von Furstenberg – Woman in Charge, film dedicato alla celebre stilista.

Gli abbonati alla piattaforma potranno inoltre contare sui ritorni di due serie particolarmente amate come Abbott Elementary e Welcome to Wrexham, giunte entrambe alla terza stagione. Da segnalare inoltre i debutti della serie spy thriller con Elisabeth Moss The Veil e della serie limitata We Were the Lucky Ones, incentrata su una famiglia ebrea durante la Seconda Guerra Mondiale. Di seguito, l’elenco completo di tutte le uscite che ci aspettano a giugno su Disney+.

L’elenco completo delle uscite di giugno 2024 su Disney+

Disney+ uscite

4 giugno

Clipped (serie non originale, stagione 1)

5 giugno – Le uscite su Disney+

The Acolyte: La Seguace (serie originale, stagione 1)

7 giugno – Le uscite su Disney+

Becoming Karl Lagerfeld (serie originale, stagione 1)
Queenie (serie non originale, stagione 1)

12 giugno

Abbott Elementary (serie originale, stagione 3)
Welcome to Wrexham (serie originale, stagione 3)

14 giugno

Billy & Molly: An Otter Love Story (speciale National Geographic)

19 giugno

We Were the Lucky Ones (serie originale, stagione 1)

25 giugno

Diane Von Furstenberg – Woman in Charge (film originale)

26 giugno

The Veil (serie originale, stagione 1)

27 giugno

Lucrecia: Omicidio a Madrid (serie non originale, stagione 1)

Continua a leggere

In evidenza

Netflix: tutte le nuove uscite di giugno 2024

Pubblicato

il

Netflix uscite

Anche per giugno, Netflix ha in serbo tante nuove uscite con cui intrattenere i propri abbonati. Fra le uscite più attese c’è sicuramente il film originale A Family Affair, commedia romantica con Joey King, Zac Efron, Nicole Kidman e Kathy Bates. L’Italia risponde con Ricchi a tutti i costi, sequel di Natale a tutti i costi, con protagonisti Christian De Sica e Angela Finocchiaro. Ci saranno inoltre i ritorni di Bridgerton e Sweet Tooth, insieme all’arrivo in catalogo dell’horror francese Under Paris e della docuserie storico Processo al male: Hitler e i nazisti. Di seguito, l’elenco completo delle uscite di giugno su Netflix.

L’elenco completo delle uscite Netflix di giugno 2024

Netflix uscite
Cr. Liam Daniel/Netflix © 2024

1 giugno – Le uscite su Netflix

  • One-Punch Man (serie non originale, stagione 2)
  • New Amsterdam (serie non originale, stagione 4)
  • Qui rido io (film non originale)
  • Riverdale (serie originale, stagione 7)
  • Troppo grande per le favole 2 (film originale)
  • Il rapporto Pilecki (film non originale)
  • Swoon (film non originale)

4 giugno

  • Ricchi a tutti i costi (film originale)

5 giugno – Le uscite su Netflix

  • Under Paris (film originale)
  • Processo al male: Hitler e i nazisti (docuserie originale)
  • Come rapinare una banca (docuserie originale)

6 giugno – Le uscite su Netflix

  • Sweet Tooth (serie originale, stagione 3)
  • Baki Hanma VS Kengan Ashura (film originale)
  • Rafa Márquez: El Capitán (film originale)

7 giugno – Le uscite su Netflix

  • Perfect Match (reality show originale, stagione 2)
  • Hierarchy (serie originale, stagione 1)
  • The Greatest Showman (film non originale)

9 giugno

  • Il gatto con gli stivali 2 – L’ultimo desiderio (film non originale)

11 giugno

  • Tour de France: sulla scia dei campioni (docuserie originale, stagione 2)

12 giugno – Le uscite su Netflix

  • Non c’è bisogno di presentazioni – Con David Letterman (talk show originale, stagione 5)
  • I misteri dell’esercito di terracotta (docuserie originale)

13 giugno

14 giugno

  • Ultraman: Rising (film originale)

15 giugno

  • Le otto montagne (film non originale)
  • Colpa delle stelle (film non originale)

19 giugno

  • Kleks Academy (film originale)
  • Me Contro Te Il Film: Vacanze in Transilvania (film non originale)
  • Caccia all’eredità (film originale)

20 giugno

21 giugno

  • Trigger Warning (film originale)

22 giugno

  • Rising Impact (serie originale, stagione 1)
  • Don’t Worry Darling (film non originale)

25 giugno

  • Kaulitz & Kaulitz (docuserie originale)

26 giugno

  • Coinquilini impossibili (docuserie originale, stagione 2)

27 giugno – Le uscite su Netflix

  • That ’90s Show (serie originale, parte 2)
  • Il Grande giorno (film originale)
  • Supacell (serie originale, stagione 1)

28 giugno

  • A Family Affair (film originale)

Continua a leggere
Pubblicità

    Copyright © 2024 Lost in Cinema.